Gara di torte – Atto Primo

Sono stata iscritta da mia suocera ad una gara di torte che si terrà qui in paese il 23 settembre, e vi dico la verità, partecipo con non troppo entusiasmo per due motivi:
1) non sono così brava con i dolci
2) non mi piacciono le gare e soprattutto non mi piace partecipare a cose “con il pubblico” che ti guarda (lo so lo so, è stupido, però è così…)
Comunque, sono già all’opera con le prove generali per cercare di salvare la pellaccia ed evitare brutte figure. Sto consultando e provando diverse ricette, e ancora non ho trovato quella giusta…
Questa è la prima che ho provato, devo dire che il gusto della torta è molto buono, ma essendo senza lievito, manca un pochino di quell’effetto scenografico che è necessario ad una gara (saremo giudicate anche per questo aspetto, oltre che gusto, profumo ed originalità della ricetta).
Vi scrivo come fare questa torta e ve la consiglio anche, perchè è davvero davvero buona, e se qualcuna di voi ha qualche consiglio per qualcosa di speciale che mi possa fare vincere la gara (scherzo!!!), coraggio, fatevi avanti!!!!

HELP ME!!!

Torta soffice con frutta al vino

Ingredienti per 4 persone:

1kg. di pere kaiser
1 grossa mela Renetta
100 gr. di amaretti secchi
100 gr. di biscotti secchi
4 uova
2 chiodi di garofano
un pezzetto di cannella
2 scorzette di limone non trattato
1 dl di vino bianco
80 gr. di zucchero semolato
2 cucchiai di farina 00
sale
burro e farina per lo stampo

Da fare prima:
sbucciare la frutta, tagliare le pere a pezzi e la mela in quarti. Sbriciolare biscotti e amaretti. Separare i tuorli dagli albumi in due diverse ciotole.
 
In una pentola mettere i chiodi di garofano, la cannella, le scorzette di limone, il vino, la mela, le pere e fare cuocere il tutto con il coperchio per circa 20 minuti fino a quando i quarti di mela si disfano. Mescolare energicamente a fiamma viva, lasciando asciugare il composto. Versarse il tutto in un colino e fare raffreddare. Eliminare quindi i chiodi di garofano, la cannella 3 le scorzette di limone. Sbattere i tuorli con lo zucchero, unire la farina setacciata, la frutta fredda, gli amaretti e i biscotti.
Montare a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale, incorporarli delicatamente al composto. Versare l’impasto in una tortiera di 22 cm di diametro, imburrata e infarinata e fare cuocere a forno caldo a 180°per35 minuti.
 
Gnam gnam freddo!
 
Annunci

Torta di carote

No, non pensiate che voglia diventare un’aspirante food blogger, anche se mi rendo conto ultimamente, di postare spesso ricette di cucina, per svariati motivi.
Intanto devo cucinare per necessità, perchè avendo marito e figlia a “carico culinario” mi tocca tutti i giorni; poi perchè mi piace, mi piace davvero, cucinare per la mia famiglia mi rende spesso felice. La cucina mi sta appassionando giorno dopo giorno, anche se devo dire che i miei buoni propositi di fare la dieta svaniscono più la passione cresce, e non è così semplice mantenersi in linea, o nel mio caso, rimmettersi in forma (ormai perduta…) E cucino spesso cose nuove perchè mi sono resa conto che mia figlia adora cucinare con me, molte volte mi chiede “Mamma, facciamo una ricetta?” con quel faccino irresistibile a cui non si può mai dire di no… Inoltre, se lei cucina, mangia quello che cucina, ed è un buon metodo per farle assaggiare un pò di tutto, dato che ahimè, non ho una figlia mangiona…
Ora veniamo al dunque e vediamo gli ingredienti per questa torta cucinata da mia figlia:
300 gr. di carote
200 gr. di farina
100 gr. di zucchero
80 gr. di olio di semi
2 uova
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
1/2 bicchiere di latte
zucchero a velo per decorare

Cuocere in forno a 180°c per circa 40 minuti. Gnam gnam!

Torta della colazione

Mi piace fare colazione con le mie torte, anche perchè dopo secoli di prove, hanno davvero un buon gustino…. Questa poi, è particolarmente indicata per iniziare la giornata e magari “pucciarla” nel caffèlatte… Poi, per aiutare la linea che non fa mai male, in questa ricetta non c’è burro e non c’è olio.
Buona e morbidissima!
Ingredienti:
3 uova
200 gr. di zucchero
300 gr. di farina
1 vasetto di yogurt
200 ml di panna fresca da montare
1 bustina di lievito
Come si fa:
mescolare tutti gli ingredienti, partendo da uova e zucchero a formare una bella crema, aggiungendo poi yogurt, farina, panna e lievito (io ho usato l’impastatrice perchè me l’ha regalata mio marito, ma fino a ieri il braccino o le fruste elettriche erano un’ottima alternativa…). Per lo yogurt, ho utilizzato il Muller Fruit Passion al limone perchè ultimamente ne vado pazza, ma quello bianco o un gusto che vi piace va più che bene.
Imburrare una teglia e infornare a 180°C per quaranta minuti circa.
Buona colazione!

Arista di Sorelle in Pentola e riciclone di cioccolato

La domenica mattina di solito a casa mia si cucina qualche piatto particolare… Durante la settimana non c’è mai tempo quasi di fare niente, impegnata fra lavoro, bambina, casa e marito… ma quando riesco a ritagliarmi qualche oretta fra i fornelli cerco di stupire la famiglia con effetti (quasi) speciali, e oggi, credetemi con questa ricettaci sono riuscita!!! La fonte arriva dal blog di Sorelle in Pentola; cercavo un’alternativa per cucinare un’arista di maiale in modo diverso, ed eccola qui, trovata!!! Squisita! Deliziosa! Di sicuro da provare!!! In più, davvero davvero semplice…
Ingredienti:
arista di maiale (1kg circa)
1 cipolla e mezzo (io ho usato quella rossa di Tropea)
2 bicchieri di vino bianco
1 litro di latte
3 mele Fuji
sale e olio q.b.
Come fare:
Fare il soffritto con olio e cipolle, anche tagliate non troppo finemente va bene comunque; aggiungere l’arista di maiale facendola rosolare per bene.
Sfumare poi con due bicchieri di vino bianco.
Una volta evaporato il vino, aggiungere il latte.
E le mele.
A questo punto, abbassare al minimo il fuoco e fare cuocere per un’ora e mezza. Estrarre la carne e tagliarla a fettine, frullare le cipolle, il latte e il miele rimaste nella pentola e unire la carne tagliata, in modo tale da farle assorbire completamente il sughetto. Noi, non ci siamo fatti mancare proprio niente, e abbiamo accompagnato il piatto con delle patate al forno…
A questo punto, buon appetito!
Ed ora passiamo al dolce!!! Per il super mega riciclone post pasquale abbiamo preparato la torta cioccolatino tratta (e leggermente modificata) dal primo libro di Benedetta Parodi, Cotto e Mangiato. Come sapete, il cioccolato ci esce dalle orecchie in questo perido, e fa decisamente a pugni con il mio inizio dieta…
Comunque, è stata una richiesta di mio marito ed io l’ho accontentato!
Ingredienti:
200gr. di cioccolato (io ho solo quello al latte, uffaaaa)
200 gr. di burro
un cucchiaio di zucchero
4 uova
4 cucchiai di farina
Come fare:
Fondere il cioccolato in un pentolino insieme a quattro cucchiai di acqua.
Aggiungere il burro e fondere insieme.

Aggiungere lo zucchero e lasciare raffreddare il tutto. Nel frattempo separare i tuorli dagli albumi, montando quest’ultimi a neve. Aggiungere poi, una volta freddo il composto, i tuorli al cioccolato, la farina e gli albumi. Amalgamare bene e infornare per 20 minuti a 180°C.
Usare la carta forno perchè è una torta che si può rompere. In caso di disastro si può tagliare a quadretti e servire come cioccolatino di fine pasto. Io la tengo in frigorigero, secondo me è ancora più buona.
 Fatemi sapere!

Torta di mele "al cucchiaio"…

Questa torta di mele, si mangia davvero con il cucchiaio!!!! Vuoi per la sfoglia sottile sottile, voi per le mele tagliate a pezzettini, vi avverto che una volta cotta e raffreddata, non vi potrete tagliare una bella torta di mele e mangiucchiarvela camminando fra una stanza e l’altra, ma vi troverete di fronte ad un vero e proprio dolce al cucchiaio.
Ho sbagliato qualche cosa??? Forse si, o forse no!! In ogni caso, il gusto è davvero delizioso! Ecco come fare… (o non fare!!!)
Ingredienti:
2 confezioni di pasta frolla sottile già pronta
1 barattolo di marmellata di limoni (260 gr. circa)
4 mele renette
1 manciata di pinoli
1 manciata di zucchero
il succo di un limone spremuto
In un recipiente mescolare le mele renette tagliate a piccoli pezzettini, insieme ai pinoli, il succo di limone e lo zucchero. Stendere in una teglia il primo rotolo di pasta frolla (bucherellato) e spalmare la marmellata di limoni su tutta la superficie. Versarvi sopra il composto di mele, e “sigillare” il tutto con il secondo rotolo di pasta. Cuocere in forno caldo per circa 50 minuti a 180°C.
Gnam gnam!

Halloween per i più piccoli

Ormai consuetudine, la festa di Halloween organizzata dalla mia amica Daniela per tutti i bimbi. Lo scorso anno ci siamo divertite moltissimo, nonostante le sfigose malattie di Giorgia. Quest’anno invece, per una serie di tristissimi sfortunati eventi che non vi sto a raccontare, festa privata con cena per le nostre piccoline, anticipata ad oggi per gli impegni lavorativi di mamma e papà! Solo noi amiche con rispettivi mariti, chiacchiere e vino, streghe e scherzetti, è stata una bellissima serata. Grazie Dany, sei sempre la migliore!

Tranquilli bimbi, dal prossimo anno mega feste di Halloween anche per voi!