B-day girl

 Il 18 agosto e’ stato il giorno del mio compleanno, quindi pensavo fosse carino farvi vedere i regali, o meglio, alcuni dei regali che ho ricevuto! Fra i più belli di sicuro scelgo la festa ” a sorpresa” organizzata in casa da mia figlia è mio marito, con tanto di torta, candeline e palloncini. Sono stati meravigliosi. Per il resto devo ammettere che fa davvero piacere passare una giornata intera a ricevere auguri, messaggi e telefonate da persone che si sono ricordate di te. È stato un bel compleanno, ma ora vediamo i regali!

1. Yankee Candle – Pink Sand giara media: chi mi conosce ormai sa bene che sono una maniaca per quanto riguarda le candele, e questa è una delle mie preferite, senza ombra di dubbio. Profumazione buonissima, di cui non ho mai avuto la giara, per cui sono stra contenta!

2. Anche qui super felice di aver ricevuto due charm per il mio bracciale Pandora, che ho potuto scegliere io: ho preso la casetta, che mi ricorda questo periodo super intenso per quando riguarda appunto la casa e i piccioncini, ovviamente io e Marco. Fantastici! 

3. Questo è un auto regalo che bramavo da tempo: una tote di Michel Kors, che non vedo l’ora di utilizzare durante l’autunno. Yeah!

4. Due profumi di Bottega Verde, molto buoni: uno alla vaniglia e cardamomo che mi piace tantissimo,  l’altro molto fruttato e fresco dei Giardini Fioriti.

5. Altro regalo candeloso e molto gradito: un bruciatore di Yankee Candle, molto molto bello, e due tarts, di nuovo dalle profumazioni paradisiache, Vanilla Lime e Aloe Water. Love it!

6. Inserisco il bauletto di Liu Jo nei ragali di compleanno perché non l’ho ancora utilizzato. Diciamo che è un mio acquisto precedente al compleanno, fatto all’otlet che non potevo lasciare lì per il prezzo ovviamente, ma di cui forse ho sbagliato il colore… Non lo so, l’ho preso bianco ma non sono molto convinta. Ormai credo che passerà direttamente alla prossima estate, se aspetto ancora un po’ per usarlo nevica!

7. Un cofanetto di Bottega Verde alla Vaniglia Nera composto da crema corpo, doccia schiuma e profumo. Fa sempre comodo! 

Questa è una parte dei regali ricevuti per il mio compleanno, ringrazio ancora tutti per essersi ricorsati di me e aver reso ancora più speciale questo giorno. 

Annunci

 ♥Progetto casa♥: gestisci l’ansia (mutuo ON)

In questo post voglio condividere la felicità di essere riuscita dopo tanti tanti tantissimi sforzi da parte di molte persone, ad ottenere il mutuo. Per la raccolta di tutti i documenti, e per aver dovuto mettere a posto varie ed eventuali ereditate dal passato, ci ho messo quasi tre mesi. Vi consiglio, se anche voi come me necessitate di un prestito bancario, di muovervi con molto anticipo perché vi assicuro che per arrivare a firmare l’atto, o gli atti, nel mio caso uno di acquisto e uno appunto di mutuo, non ci impiegherete poco tempo. In questo periodo, come potete ben immaginare, le giornate non sono state affatto leggere,  e i pensieri e le paranoie si sono susseguite a iosa. Sono stati giorni di litigate, nervosismi, ansia, attacchi di panico, stanchezza, lacrime e incertezze, ma nessuno di noi ha mai mollato, anche se vi assicuro che ci sono stati momenti in cui ne abbiamo avuto tutti davvero voglia. Tutti hanno portato avanti il proprio compito con tenacia e costanza e alla fine ce l’abbiamo fatta. Quando mi sono sposata ero meno nervosa di oggi, sono ridicola lo so! 

Come starci dentro? Nel mio caso si sono susseguite una serie di sfighe che non finivano più…. Anche per i miei genitori non è stata per niente una passeggiata di salute. Intanto mettersi nelle mani di buoni professionisti, e anche qui siamo stati fortunati perché la nostra “equipe” sia tecnica che pensante e’ formata per il novanta percento da (esperti del settore) amici, il che non guasta mai. Poi stare calmi, ragionare per gradi, fissarsi obiettivi chiari e precisi, uno dietro l’altro, mai pensare al tutto nell’insieme, ma procedere a piccoli passi. Io annoto tutti, questo è un mio metodo, ho un’agenda dedicata solo e soltanto alla casa, dove davvero segno qualsiasi cosa, dalla telefonata, agli appuntamenti, agli acconti versati, ai progressi fatti all’interno della casa. Mi ha aiutato e ancora mi sta aiutando molto, perché mi permette intanto di scaricare la mente trasferendo i pensieri su carta, di ricordare meglio e di ricordare TUTTO, e mi consente di poter ragionare sulle priorità. Ci sono cose che e’ meglio fare prima di altre, e trascrivendole su carta, la programmazione di tutto ciò che c’è da fare e’ subito più chiara e immediata.  Inoltre l’agenda permette di ragionare me e mio marito nello stesso modo ed essere sempre sullo stesso pezzo. Poi certo, ho avuto bisogno di una buona cura ricostituente a base di magnesio e fosforo, e di qualche giornata di riposo assoluto dove ho staccato letteralmente il cervello. 

Quest’avventura si sta rivelando bellissima, ma molto molto dura, sia a livello emotivo, che a livello di stress mentale. Non posso darvi consigli perché quando ci siete dentro sembra tutto molto difficile e complicato, anche se poi a pensarci bene forse non lo è così tanto, solo che la situazione ci coinvolge davvero totalmente e ci sembra che al mondo la priorità sia solo quella.

Quindi, un bel respiro e piccoli passi, uno per volta, che di più non se ne possono fare!!!!

Sei anni

Giorni difficili in cerca di un appoggio. Giorni in cui vorresti cambiare tutto ma allo stesso tempo vorresti che tutto fosse così com’è, solo più facile da affrontare. Giornate in cui ci sono denti da stringere, rospi da mandare giù, montagne da scalare e burroni in cui non cadere. Giornate dove non trovi nessun volto amico, vedi solo cattivi, anche se l’unico vero cattivo forse è dentro di te. Giorni in cui tu non ci sei. Giorni, giorni e ancora giorni. Mesi. Anni. Sei anni. Sei lunghi seppure cortissimi anni in cui ancora il cuore mi fa male se solo provo a pensarti. Le lacrime bruciano infuocate ogni volta che mi ricordo di te. Sei anni in cui, per quanto faccia male, continuo ad allenarmi a tenere vivi i ricordi, sperando che una volta in casa tua finalmente non abbia più paura di perderne soltanto uno. Sei anni così pieni eppure così dannatamente tristi e vuoti. Un tempo così silenzioso perché in tutto questo silenzio non corro il rischio di dimenticare la tua voce. Lo so che ci sei. Lo so che mi vedi. Ci ritroveremo un giorno te lo prometto. 
Mi manchi sempre nonna. Oggi più di ieri.

6 anni



La mia bambina oggi ha ricevuto un regalo importante per i suoi sei anni. L’affetto. L’affetto delle sue compagne di scuola che hanno scritto dei biglietti di auguri per lei e che l’hanno abbracciata e baciata appena l’hanno vista. L’affetto dei suoi nonni che l’hanno riempita di carezze, baci e (ovviamente!) montagne regali. L’affetto di tantissimi amici che hanno avuto un pensiero per lei, una chiamata o un messaggio, davvero sono stati tantissimi. L’amore infinito dei suoi genitori che sono tanto tanto orgogliosi di lei e onorati di poterla accompagnare in questo suo cammino di vita, un cammino che ogni bimbo merita di fare colmato di affetto e amore. 

Ringrazio davvero tutti per questa giornata così piena di buoni sentimenti. È stata importante per lei. E anche per noi.

In fondo è per te

Ho pensato molte volte al perché di questa scelta. Si, certo è la cosa più sensata, più logica, la scelta più matura da fare. Ragiono e penso, scandaglio ogni possibilità, cerco dei motivi, e per quanto tutto conduca a questo e contribuisca a chiudere magicamente il cerchio, il vero motivo per cui ho deciso, in fondo è per te. Mi illudo che in questo modo, io possa sentirti più vicina, che i ricordi persi durante la mia infanzia riaffiorino come per magia nella mia memoria. Mi illudo di riaverti di nuovo con me, di riuscire finalmente a colmare questo senso immenso di vuoto provocato dalla tua perdita, ritrovando quei luoghi a te tanto cari e a noi così familiari. Se sto facendo la scelta giusta proprio non lo so, ma quanto vorrei ritrovarti li, a prepararmi una tazza di tè con i biscotti e a ridere e chiacchierare insieme. Passano gli anni ma non diminuisce la nostalgia.

Buon compleanno nonna, lo sai che ti voglio bene e che in fondo è tutto per te.

La festa che non c’è

“… con la farina, il burro, le uova… Ma si dai, una torta semplice va bene, tipo una Margherita, alla nonna piacerà, a lei piace pucciarla nel caffelatte al mattino. Poi ci pensa la mamma a prendere le paste!”
 
“Giorgia sta facendo il biglietto, lo ha scritto lei; ormai scrive quasi da sola, si si è un fenomeno, nemmeno cinque anni e legge e scrive da sola. Ha disegnato tantissimi fiori colorati e la scritta dice TANTI AUGURI NONNA BIS. BUON COMPLEANNO. Gli anni non mettiamoli che è meglio.”
 
“Si si ci siamo tutti, si, domani pomeriggio, per le quattro… Venite giù con calma dai… Noi le abbiamo preso degli orecchini e una spilla, ne ha milioni di spille, le adora!!! Si si, ci sono Raffy e Roby, sai, Nico è troppo forte, mi fa morire: biondo come un angelo, con quel faccino furbo da demonietto! E’ troppo forte! No, Emy è una signorina, sembra una principessa, domani la vedrai… non è mica come la mia che è un maschiaccio mancato.”
 
“Ma si dai prendile quello che vuoi, lo sai che le piace tutto, si, anche dei saponi profumati, bell’idea. La nonna impazzisce per le saponette!!! Si si, vengono anche Nadia e Luciano con Serena. Troppo simpatica. Poi con Giorgia va d’accordo sai, sono venuti a cena poco tempo fa e non le abbiamo nemmeno sentite, hanno colorato tutto il tempo…”
 
“No, no, non lo sa, le facciamo una sorpresa. Chissà che faccia che farà, non se lo aspetta davvero! Poi Marco le porta un mazzo di fiori, figurati!!! Magari ci scappa anche la lacrima, conoscendola…”
 
“Si si, ci sono anche i miei e gli zii, ci siamo tutti dai, che bello che ci vediamo! Anche la nonna ha una voglia di vedervi!!!! Soprattutto la piccola Bianca dai, diciamo la verità, che siamo tutti curiosi di vedere lei, di voi ne possiamo anche fare a meno… Ma scherzoooooooooo!!!!!”
 
“Si, il nonno sta bene, si si è in gran forma, la fa sempre arrabbiare, come al solito, ma ormai, dopo una vita insieme… lei si sarà abituata no? Lui però ha una testa!!!! Lei è una santa…
Eh si, non è stata bene per un bel pò, temevamo il peggio, ma per fortuna si è ripresa alla grande! Pensa che Giorgia è sempre insieme a lei, la prima cosa che fa quando esce dall’asilo è andare a salutare la nonna Renata. Poi colorano, giocano, Giorgia disegna per lei, chiacchierano, insomma son sempre insieme!”
 
“Eh si, gliene voglio proprio tanto, per me è come se fosse la mia seconda mamma, non glielo dico abbastanza spesso, ma lei lo sa. Lei? Lei per me darebbe un braccio, la mamma me lo dice sempre… Sono contenta che la bambina passi tanto tempo con lei, così se la ricorderà poi, si insomma più avanti dai…
Hai ragione, hai ragione, non pensiamo a ste cose, speriamo che succeda fra mille anni…”
 
“Ok, dai, ti lascio andare, tanto ci vediamo domani alla festa. Chissà come sarà contenta. Un bacio a tutti dai, guidate piano. A domani. Ciao ciao. Un bacione.”
 
 

 

Sarebbe bello se oggi fosse andata così, vero nonnina?
Mi manchi sempre. Mi manchi tanto. Buon compleanno. Ti faccio gli auguri da quaggiù.

La festa di Halloween (un sacco di fotografie!!!)

Ultimo, ma doveroso post dedicato ad Halloween, ovvero la festa di sabato sera, perché non lo abbiamo festeggiato giovedì, avendo bimbi piccoli ed avendo lavorato… insomma saremmo stati troppo stanchi!!! Inutile dirvi, come al solito, quanto si sono divertiti in piccoli mostri, e quanto siamo stati bene tutti insieme. Quindi lascio che siano le immagini a parlare, della festa e della mia casa, che quella sera si è letteralmente trasformata!!!!
(Preparatevi perché le foto sono tantissime…)
 
Io scema
 

 

 
Il ritorno di Jack O’Lantern (grazie papa’)
 

 
My scary house!
 

 

 
Party time!
 

 

 
Ho postato davvero tantissime foto!!!! Se non vi bastassero il resto sul mio Flickr.
Spero che il vostro Halloween sia stato fantastico quanto il nostro!