Biglietti di Natale personalizzati

 
Il Natale si avvicina ed il tempo è sempre poco… Noi siamo immersi nella frenesia dei preparativi, delle feste, dei pranzi e dell’arrivo di Babbo Natale e, naturalmente dei regali. Come l’anno scorso, anche quest’anno, abbiamo deciso di personalizzare tutti i nostri pacchettini con qualche cosa di home made. Abbiamo realizzato dei biglietti personalizzati…
Questi bigliettini sono composti da 1)una fotografia di mia figlia, abbellita con una cornice natalizia fatta a pc, stampata e plastificata, 2) un bigliettino di carta (stampato su un foglio unico di cartoncino “bristol” in tante copie, poi tagliato e rifilato a dovere)con uno dei tanti meravigliosi biglietti di Natale che si possono trovare on line (nel mio caso ho perso la fonte, ma prometto di recuperarla e inserirla qui!!!). Il bigliettino è stato personalizzato con i nomi dei destinatari timbrati con i timbri acquistati da Mondo Fai da Te. 3) Una piccola pallina color oro e 4) un nastrino. In questo modo il biglietto diventa una pallina di Natale da appendere all’albero.
Spero vi piacciano!!! E viva l’hand made!!!!
 
 
 
 



 
Annunci

Scaldacollo

Sferruzzando sferruzzando… ecco il mio scaldacollo finito! Scusate per i colori, è sempre lo stesso ma mi sono divertita a giocare con i filtri del mio Instagram. Comunque le tonalità originali sono quelle dell’ultima foto, un azzurro/blu secondo me meraviglioso! I fiorellini sono grigi, fatti all’uncinetto e cuciti alla lana con bottoni di diverso tipo.
Giusto pronto per l’arrivo del freddo!

Il regalo per le maestre

Alla velocità della luce, ma la fine del primo anno di scuola materna è arrivata. Oggi. Ultimo giorno di scuola, anche se Giorgia da lunedì frequenterà il centro estivo (non è ancora proprio proprio finita…) Per ringraziare le maestre, io e mia figlia abbiamo pensato a una cosa carina rigorosamente “hand made”: i bastoncini per il giardinaggio. L’ispirazione nasce da qui: si tratta di bastoncini di fimo, timbrati con il nome di una pianta aromatica, cotti in forno e solidificati, da poter poi piantare in un vasetto insieme alla piantina stessa, che così diventa personalizzata e immediatamente riconoscibile, anche dai più piccini… Come per il regalo dello scorso Natale, io e la piccola abbiamo creato qualcosa insieme, di personale e personalizzato, che ci ha permesso di divertirci e imparare qualche cosa di nuovo. Insieme ai bastoncini, una fotografia di Giorgia che mi piace tantissimo: una corsa verso la vita, la libertà, il sapere, il crescere… a cui le maestre contribuiscono ogni giorno con tanto lavoro, amore e impegno.
Un grazie a Laura, Cinzia, Stefania e Tiziana.
Ci vediamo a settembre!!!!

Caldi caldi rombi

Ecco la mia ultima creaturina eseguita a maglia, indossata da un modello di eccezione gentilmente concessomi da mia figlia Giorgia (De Mon); ultimamente a tutti si presenta con questo cognome… sarà per la Carica dei 101, sarà per quella furfante di Crudelia, lei dice a chiunque le si presenti di fronte che si chiama Giorgia De Mon! Non mi dispiace, comunque, viva la fantasia dei bambini, sempre! Tornando a noi, vi ricordate questo libro? Ecco, eseguendo uno schema a maglia spiegato in esso, ho realizzato questa calda e lunga (sei gomitoli!) sciarpa grigia a rombi. Che ne dite, vi piace? Vi va di cimentarvi? In fondo è soltanto un gioco di dritti e rovesci. Per chi vuol provare, ecco qui lo schema!
PICCOLI ROMBI
Si esegue su un numero di punti multiplo di 8+1
FERRO: *1 rovescio, 7 dritti*, ripetere sempre da * a *, terminare con 1 rovescio
2°-8° FERRO: 1 rovescio, *1 dritto, 5 rovesci, 1 dritto, 1 rovescio*
3°-7° FERRO:* 2 dritti, 1 rovescio, 3 dritti, 1 rovescio, 1 dritto*, 1 dritto
4°-6° FERRO: 1 rovescio, *2 rovesci, 1 dritto, 1 rovescio, 1 dritto, 3 rovesci*
FERRO: *4 dritti, 1 rovescio, 3 dritti*, 1 dritto
FERRO: ripetere dal 1° ferro.
Enjoy!
ps ultimamente sono un pò latitante per quanto riguarda il mio piccolo blog, I know, prometto che rimedierò!
pps Giorgia oggi ha 34 mesi!!!! WOW!

Un packaging molto personalizzato

1. Stampare su carta A4 normale o fotografica, le vostre immagini preferite. Io ho optato per quelle di Giorgia fatte apposta per Natale, con tanto di capello rosso e corna da renna, perchè ciò che dobbiamo impacchettare è il pensierino per le maestre, quindi qualcosa di strettamente legato a mia figlia.
2. Ritagliare la carta in eccedenza, se il regalo è di piccole dimensioni (peccato sprecare una carta natalizia così particolare!).
3. Abbellire il pacchetto con nastrini, ciondoli, biglietti vari…. Io ho utilizzato dei piccoli sali da bagno a forma di caramella, dei nastri riciclati color avorio ed i bigliettini di auguri personalizzati, fatti con SmileBox, prima stampati e poi plastificati.
A parte la pessima qualità delle fotografie, non vi pare un’idea originale per impacchettari i vostri doni?

Ricominciamo!!!!

Una cosa è certa, almeno per me: con i primi freddi devo tirare fuori i ferri… Ci sono particolarmente affezionata perchè erano di mia nonna e li conservo come uno dei ricordi più preziosi che ho di lei…. Grazie a questa piccola enciclopedia dei punti, quest’anno spero di affinare la tecnica e riuscire a fare qualcosa di molto molto caldo!
Staremo a vedere….

Rosso di sera, di notte e di mattina… nella mia cucina!

Io e Marco durante queste ferie abbiamo prodotto…. un parete “rojo sangre” nella nostra cucina, già rossa di suo nel colore e per tutti gli accessori che la circondano. Rullo, pennello e tinta alla mano… ed ecco il risultato!
Sullo sfondo del collage la mia nuova parete rossa con il quadrone dei pomodori appeso, e quanche oggetto in tinta, fra i tanti presenti nella mia cucina.
Si, quei due pupazzetti in legno ciccioni e cinesi siamo io e mio marito….