Home Decor: la Lamper Berger

Ho avuto la voglia di acquistare la Lampe Berger per un paio di anni, e finalmente mi sono decisa. Arrivo tardi rispetto a tantissime di voi lo so, e non penso di potervi dire niente di nuovo relativo a questo famosissimo prodotto. In ogni caso volevo condividere con voi il mio acquisto, e magari farmi dare qualche consiglio relativo alle profumazioni perché non ne so davvero nulla. Appartengo completamente al mondo Yankee Candle, conosco tutte le fragranze in commercio e le utilizzo da ormai più di cinque anni. Non mi sono affatto stancata delle Yankee, anzi, sono una persona che adora avere la casa sempre profumata ed è per questo motivo che ho deciso di incrementare la mia flotta profumosa acquistando la Lampe Berger. La trovo inoltre un componente di arredo molto raffinato.

Nello specifico ho acquistato questo cofanetto, contenente la lampada, lo stoppino con la pietra focaia e l’imbutino per versare la fragranza più due profumazioni. Il mio cofanetto conteneva l’essenza della verbena e la profumazione neutra.

img_161522_164237coffret-essentielle-ronde-2014

L’ho già accesa in casa e devo dire che l’utilizzo è davvero molto semplice e mi piace tantissimo. E’ davvero un oggetto molto elegante che può dare quel tocco in più ad un angolino in casa, e può essere un’idea regalo molto originale e sicuramente gradita.

Insomma, è stato un ottimo acquisto dai! E voi? Possedete delle Lampe Berger? Mi sapreste consigliare un profumo davvero davvero buono che dovrei assolutamente avere? Aspetto impaziente i vostri consigli!

manu

 

Annunci

Yankee Candle

Yankee-Candle-1024x566

“Nel Natale del 1969, a 17 anni, Mike Kittredge, che era troppo povero per comprare un regalo a sua madre, fonde alcuni pastelli per farne una candela. Una vicina la vede e convince Mike a venderle la candela. Con quella piccola somma, Mike compra abbastanza cera per fare due candele – una per la mamma e l’altra da vendere. Nasce, così, Yankee Candle, il brand più conosciuto al mondo nel settore delle candele e la marca più amata da tutti quei clienti che condividono la “passione per il profumo.”
 
Di sicuro le Yankee Candle sono state il must have dell’anno appena trascorso, per quanto riguarda gli oggetti profumosi per la propria casa. Io le ho scoperte molto recentemente; da pochissimo tempo infatti ho avuto la possibilità di “sniffarle” tutte in un negozio rivenditore  poco distante da dove abito. Credo di aver passato circa una buona mezz’ora a ad annusare tutte le candele… mi ci sono persa proprio, e devo dire che alcune fragranze sono davvero divine!!! Pochi giorni prima di scoprire il negozio, ho fatto un ordine sul sito inglese Yankee Candle UK… Ebbene si, appena fatto l’ordine scopro di avere la possibilità di acquistare e soprattutto, SENTIRE I PROFUMI, a poca distanza da casa mia, ma ormai è andata così! Inoltre sul sito inglese ho acquistato molte tartine scontate e le spese di spedizione non sono per niente esagerate, quindi dai, non mi sono pentita più di tanto! Diciamo che se si compra a scatola chiusa, ci sarà sicuramente la possibilità che qualche profumazione non piaccia, se invece è possibile sentire dal “vivo”, l’acquisto sarà sicuramente più mirato, anche perché ci si rende conto dei vari formati delle candele e delle dimensioni effettive, valutando quale tipo ci piace di più, gli eventuali sconti su alcune profumazioni, etc.
Sia in negozio, sia sul sito inglese ho acquistato esclusivamente le tarts (tartine), per svariati motivi: non conoscevo il brand Yankee Candle, se non per sentito dire, quindi volevo prima provare una taglia “piccola”  per capire se mi potesse piacere o meno questo tipo di prodotto. Per quanto riguarda i profumi, mi piace cambiare spesso essenza, quindi non aveva senso acquistare una candela che garantiva cento e più ore di ardenza, di cui magari mi sarei stancata. Dulcis in fundo… l’aspetto economico!!!
 
 
DSC_0095
 
Queste candele vantano molti tipi di formati e packaging: da quello più piccolo, che è appunto la tartina (che credo abbia anche una maggiore intensità nella profumazione) alla giara più grande. Naturalmente, a seconda del formato, il costo è differente.

DSC_0062

Vi elenco alcuni siti dove è possibile acquistare le Yankee Candle on line, confrontando prezzi, offerte, spese di spedizione e quant’altro.
E voi??? Siete state contagiate dalla Yankee Candle mania??? Siete pazze di queste candele oppure le odiate??? Quali sono le vostre preferite e quali mi consigliereste?
A presto con il mio haul sulle Yankee!

Rosso di sera, di notte e di mattina… nella mia cucina!

Io e Marco durante queste ferie abbiamo prodotto…. un parete “rojo sangre” nella nostra cucina, già rossa di suo nel colore e per tutti gli accessori che la circondano. Rullo, pennello e tinta alla mano… ed ecco il risultato!
Sullo sfondo del collage la mia nuova parete rossa con il quadrone dei pomodori appeso, e quanche oggetto in tinta, fra i tanti presenti nella mia cucina.
Si, quei due pupazzetti in legno ciccioni e cinesi siamo io e mio marito….

Mi sento un pò "Paint Your Life"

Adoro “Paint Your Life”. Mi piace proprio un casino. A volte vorrei essere Barbara e saper fare tutto quello che fa lei. A volte provo a farlo….
In questi giorni sono in piena crisi da “restiling“: la mia casa mi piace, ma credo che manchi un pò di colore e di conseguenza, personalità. Abbiamo fatto così presto ad arredarla, perchè presi dall’imminente nascita di Giorgia, che forse qualche dettaglio è stato trascurato. Inoltre l’imbianchino di fiducia ci aveva caldamente consigliato di tingere tutta la casa di bianco e di evitare i colori, che con i bambini piccoli è impossibile avere il muro pulito, e con il bianco è un attimo dare una pennellata e rimettere tutto a posto… In effetti è vero: mio marito oggi ha ritoccato tutte le macchiette di colore in giro per i muri di casa, conseguenze di numerosi e improvvisi “Art Attack” da parte di nostra figlia.
Ok il bianco è molto comodo e allora??? Ultimamente sta diventando noioso, quindi ho deciso di dare un tocco di colore un pò dappertutto. Magari con degli stencil… E da dove si comincia a fare esperimenti??? Ma naturalmente nella camera dei bambini!!!
Mi sono così scaricata dal web un disegno che mi piaceva per la cameretta di Giorgia, l’ho ingrandito in formato A4, l’ho ricalcato su cartoncino e ritagliato. Insomma, mi sono creata da sola lo stencil, dato i prezzi di quelli che si trovano in commercio… A questo punto la parte più divertente: ho fissato lo stencil al muro con del nastro carta e ho tamponato i colori da me scelti con della gomma piuma che ho recuperato a lavoro… Dato che non mi serviva tantissimo colore, anche per la pittura non ho acquistato niente, ma un utilizzato i colori per le dita di Giorgia, che gentilmente mi ha prestato… E… guardate un pò…

Come vi sembra??? A me bellissimo, alla faccia della modestia, ma devo ammettere che, per essere la prima volta che mi cimento con lo stencil, ed avendo utilizzato materiali tutti di recupero (carta già stampata, cartoncino ricavato da una busta, colori di mia figlia…), mi ritengo molto soddisfatta.
La cameretta di Giorgia è tutta verde e arancio, quindi ho utilizzato questi toni per restare in tema: unico punto di rottura il blu, in centro, che ci sta davvero bene. Certo qualche piccola sbavatura c’è, ma sono comunque soddisfatta, e pronta per sperimentare ancora. Barbara, attenta che ti faccio concorrenza!!!!