Io, CARTOPAZZA che sono io, CARTOPAZZA che non sono altro…..

La cartopazzia e’ una malattia che mi appartiene ufficialmente ormai da qualche anno, ma che sono convinta, sia radicata in me da sempre. Oggi voglio provare a proporre un tag, a cui spero parteciperete in tante, dedicato proprio a questo mondo meraviglioso. Il fine è di divertirci, di parlare di questa nostra grande passione, e ovviamente di conoscerci meglio. Sono dieci domande. Spero vi piacciano e che parteciperete in tante. Lasciatemi eventualmente il link dei vostri post e dei vostri video, se vi va, così potrò leggerli o guardarli con molto molto piacere.

1. Parti per un viaggio improvviso, forse di sola andata. Puoi prendere un’agenda. Soltanto una. Scegli bene perché forse non rivedrai mai i tuoi planner adorati. Quale porti con te?

2. La tua migliore amica, che conosce perfettamente la tua devozione alla cartopazzia e alle agende, ti regala un buono da 100€ da spendere SOLO su Amazon. Che cosa acquisteresti? Attenzione agli articoli disponibili!

3. Fai un viaggio nel tempo, torna indietro con la mente e raccontaci i primi episodi di cartopazzia che sono emersi in te, a quando risalgono e un ricordo legato ad essi.

4. Questa domanda è di dovere. Qual è il tuo unicorno? E se lo avessi tra le mani in questo momento quale sarebbe il primo tema per setupparlo che ti verrebbe in mente?

5. La tua passione per le agende e la cancelleria in generale, viene capita? Qualcuno ti prende in giro o è infastidito da questa tua mania? O magari sei fortunata e qualcuno ti appoggia o addirittura fa acquisti per te (tipo marito o fidanzato perfetto)?

6. Hai mai contagiato qualcuno? Se si, fino a che punto? O forse, sei stata tu ad essere contagiata? E se si, in quale modo?

7. La cosa più pazza che hai fatto in quanto cartopazza!

8. Quanto tempo dedichi a questa passione? Ne trai qualche beneficio?

9. Sono fermamente convinta che entrando in questo tunnel senza fine abbiamo tutte conosciuto ragazze fantastiche, da cui prendere spunto, che ammiriamo e a cui ci ispiriamo, e magari ne siamo anche diventate amiche. Se ti chiedesse il primo nome che ti viene in mente pensando ad una di loro, chi diresti? Sii sincera e non mentire, noi cartopazze non ci offendiamo! Ti va di farcela conoscere?

10. Cartopazze cartacee o digitali? Qual è la tua tecnica preferita per decorare la tua agenda?

Spero che questo tag vi sia piaciuto e spero partciparete in molte. A breve pubblicherò anche io le mie risposte! Per ora un grande bacio a tutte amiche cartopazze!!!!

manu

KIKKI-K: leather personal planner large. Soft lavender.

Finalmente è arrivata la mia nuova  agenda! Da buona Cartopazza non vedevo l’ora di averla fra le mie mani! Vi confermo subito che è stupenda e che aprendola mi sono quasi dimenticata del suo prezzo…

Quest’agenda è una KIKKI.K, brand che mi è sempre piaciuto tantissimo, ma che ho sempre tentennato ad acquistare, perché comunque il prezzo degli articoli e’ decisamente alto. Quando ho visto questo modello però, mi sono convinta a farlo, perché me ne sono letteralmente  innamorata.

Lei a la Pink Lavender in formato Large. Partiamo dal prezzo! Io l’ho pagata 54£ più 6£ di spedizione, 69€ in totale. Mi aspettavo di pagare anche  le spese doganali, perché so che con le KIKKI non si scappa, soprattutto quando gli importi sono elevati, e infatti ho dovuto pagare al postino 18€. Mi ritengo abbastanza fortunata, perché in molti video su YouTube ho sentito dire da molte ragazze che per una KIKKI K large le spese doganali pagate ammontavano a 36€. Ho ordinato il 31/10 e mi è arrivata il 10/11 con il corriere DHL. Il pacco è assolutamente tracciabile. L’azienda invia una mail appena ha eseguito la spedizione, con tutti i riferimenti necessari per il tracking. Ne vale la pena? Si, assolutamente. Se amate le agende e la cartoleria e volete un prodotto bello esteticamente e di buona qualità si, ne vale la pena. Magari non come prima agenda, o se non la si utilizza spesso, perché ci sono molte alternative più economiche e altrettanto belle, ma quando si entra nel mondo cartopazzo credetemi, è un tunnel senza fine.


L’agenda è in pelle martellata, di un bellissimo colore rosa tenue, e un rosa più accesso deve sembra acquerellata, e presenta  dei dettagli in oro sia davanti che sul retro che la rendono davvero particolare. Forse sono stati proprio questi puntini dorati a farmela piacere così tanto! Gli interni sono in tessuto e la chiusura è a bottoncino. Il formato che ho scelto è il più grande, quello che l’azienda definisce Large, il corrispondente di un A5. L’agenda è davvero gigantosa e non si presta assolutamente ad essere trasportata in borsetta,perché vi  trascinereste dietro un vero e proprio macigno. Io la utilizzerò esclusivamente a casa, rimpinzandola di ogni cosa e facendola diventare enorme. : ))) In fondo ho scelto questo formato proprio per poter decorare in tutta libertà, utilizzando più spazio possibile a disposizione e anche perché secondo me, sempre parlando di prezzo, non vale assolutamente la pena comprare il formato più piccolino.

Non utilizzerò l’agenda per il daily, perché per quello ho la mia Happy Planner, già iniziata a luglio, ma bensì la destinerò alla casa, alla famiglia e ai suoi componenti, e ai miei vari hobby, poi vedrò in corso d’opera… per ora l’idea è questa.


Per quando riguarda la dotazione, vi dico quali sono i componenti che fanno parte dell’agenda: ovviamente il raccoglitore a sei anelli dorati, un pen loop elastico, una tasca con cerniera, una tasca interna media, una tasca grande, il calendario 18 mesi perpetuo non datato, fogli per le liste, fogli per le note, sette divisori, due fogli di stickers, mini blocchetto per gli appunti nella prima tasca interna e un blocco più grande sul retro. Unico appunto… manca il righello!!!! Un vero peccato perché io lo trovo sempre molto utile e mi sarebbe piaciuto averlo, anche come elemento decorativo. Uffa!!!


Credo di avervi detto tutto. L’agenda è davvero bellissima e non vedo l’ora di fare il setup  e condividerlo con voi! A presto!

Filofax: cosa utilizzo per il planning giornaliero 

Mi piace sempre parlare di cancelleria e agende, che per me è un connubio perfetto, perché ne sono appassionata fin da quando ero piccolina. Alle superiori addirittura, prendevo gli appunti di italiano su un’agenda della banca che tuttora conservo. Mi piacciono le carte colorate, i washi tape, i pennarelli, i tag e così via all’infinito… Ho sempre utilizzato l’agenda, più o meno da quando ho iniziato a lavorare, e devo dire che ne ho provate davvero di tanti tipi, forme e design diversi.  Da tre anni a questa parte, utilizzo la Filofax, che, devo ammettere in tutta onestà, non mi ha ancora stancata, e nemmeno delusa! All’inizio trovavo il sistema ad anelli un pochino scomodo, soprattutto quando si è fuori casa e non si ha la possibilità di estrarre i fogli dall’agenda, poi ci ho fatto il callo, ed ora mi piace proprio il fatto di poter scambiare e sostituire le pagine a mio piacimento. 

Le mie Filofax sono (perché non ne ho soltanto una!!!!) la Malden formato Personal grigio scuro e la Malden formato Pocket nera. Che fantasia vero? Inoltre a lavoro ho una Filofax Domino Patent Fuscsia in formato Personal che adoro!!! Quando penso ad un’agenda, all’agenda con la A maiuscola penso senza dubbio alla Malden. Un modello classico, elegante, morbido, che profuma di pelle e che non ti stanca mai. Ho voluto prendere anche la versione Pocket da poter portare in borsa, perché ha la caratteristica di poter essere usata come un vero e proprio portafoglio, essendo dotata di una tasca interna, ampia quanto l’agenda stessa. Sono agende fantastiche, e se trattate  come meritano, sono davvero eterne. Il sistema ad anelli ci permette di sostituire fogli, bigliettini e divisori quando più ci pare e piace, mantenendo nel tempo la nostra agenda. Una sorta di investimento per il futuro insomma (giusto per giustificare la spesa!!!). In questo post non vi parlerò di come organizzò la mia agenda, ma di tutti gli accessori che utilizzo per abbellirla, divertendomi un sacco a farlo!


 I divisori prima di tutto, che ormai si trovano facilmente on line e in formato gratuito, oppure su Etsy, dove potete acquistarne davvero di belli ad un prezzo contenuto. Meglio ancora scatenare la propria fantasia e crearseli da se’. Quando ho un po’ di tempo libero lo faccio e mi piace molto. A questo proposito vi segnalo il gruppo Facebook CARTOPAZZE, di cui faccio ovviamente parte, dove le ragazze, tra l’altro bravissime, mettono a disposizione le loro creazioni scambiandosi file e idee per abbellire l’agenda. Dateci un’occhiata perché se siete appassionate di questo mondo ne vale davvero davvero la pena.  
Questo divisorio per esempio l’ho trovato in giro per la rete e mi è piaciuto subito.

 

Questo invece l’ho acquistato on-line su Etsy (il negozio e’ LifePotion) in un set di cinque divisori tutti personalizzabili. Potete scegliere di dare il nome alle sezioni che andranno a dividere la vostra agenda e sul primo divisorio aggiungere il vostro nome!


  

Anche questi segnapagina li ho acquistati su Esty (cercate tiendatita). Li ho trovati stupendi per quanto riguarda la grafica, e utilissimi perché hanno il calendario mensile incorporato. I “segnalibri” sono dodici e si può stampare sia il fronte che il retro del divisorio stesso.

  

Ovviamente non possono mancare i refill, le “ricariche” vere e proprie dell’agenda, il pezzo forte. Io utilizzo quelle originali Filofax e li acquisto sul sito inglese, ma anche in questo caso si possono trovare on line anche gratuitamente. Trovo scomodo in questo caso, doversi stampare tutte le pagine dell’anno, ma è una cosa che riguarda me. C’è chi trova noiosi e impersonali i soliti fogli della Filofax e si stampa qualcosa di più carino, io sono più per il classico e mi piace avere i refill originali. Quest’anno ho acquistato qualche foglio colorato, il diario annuale con la settimana su due pagine, il calendario mensile (comodissimo) con un mese su una pagina e la bustina trasparente con la zip porta tutto, o per lo meno quello che riesce a contentere.

  

Altro elemento decorativo che utilizzo, con moderazione in quanto non più ragazzina ahimè…. sono gli stickers, di ogni tipo e colore, che rubo sistematicamente a mia figlia. Ripeto, non ne utilissimo moltissimi, perché l’agenda troppo pasticciata non mi piace, mi crea un po’ di confusione mentale  non essendo più una giovanissima  purtroppo, non rientra nemmeno più nelle mie corde, se così si può dire. Devo ammettere che però che gli stickers trasformano in un attimo le pagine della nostra agenda, anche quelle più tristi e anonime.
  

Quanto mi piacciono i post it !!! Soprattutto quelli più piccini e pucciosi, li adoro! Li utilizzo spesso, anche su varie riviste,  come veri e propri segnapagina più che come decorazioni fini a se stesse. Li ordino su AliExpress e MiniInTheBox. Cercateli e vi si aprirà un mondo. Oltre ai post it mi piace utilizzare dei tag colorati, che hanno la funzione di un divisorio un più piccolino, dove mi piace segnare le cose da fare urgenti, le note più importanti etc. Anche in questo caso la rete è fornitissima di ogni cosa voi cerchiate, basta stampare, ritagliare e il gioco è fatto!

 

I fogli colorati sono molto utili per creare tag e divisori personalizzati. Io li acquisto da Tiger, e anche da Casa che ultimamente propone parecchi oggetti di cancelleria, scrapbooking e cartoleria varia. Le carte colorate sono reperibili un po’ ovunque, basta cercare!

Anche utilizzare i timbri mi piace molto per abbellire la mia agenda.  Quelli di Tiger sono belli, originali ed economici. Su Ebay ho trovato i Love Diary Stamp Set,  veramente carino, mentre i timbri con le lettere li ho acquistati on line sul sito de La Stamperia. 

  

Altri acquisti on line (E-bay) davvero utili sono stati la bucatrice Rapesco (in fotografia potere leggere il modello) che stra consiglio in quanto vi permette di bucare i fogli in formato Personal e Pocket, essendo già impostata per fare i buchi con assoluta precisione e questa agendina  piena zeppa di stickers, con i quali  davvero potete liberare la fantasia e decorare decorare decorare….

  

I washi tape li reperisco da Casa, Tiger, Maison di Monde, supermercati vari etc. Ormai si trovano davvero ovunque, di ogni materiale, prezzo e fantasia. Io li amo, ovviamente, ma con moderazione. Non mi piace riempire troppo i fogli di washi tape. Li uso con parsimonia.

I foratori sono molto carini, mi piace l’effetto decorativo che vanno a creare.  Questi li ho acquistati all’Iper lo scorso anno, ma si trovano anch’essi un po dappertutto.

Più o meno questa è tutta la cancelleria che utilizzo per decorare la mia agenda. Fatemi sapere se anche voi, come me, siete affette da cartopazzia e che cosa vi piace utilizzare per abbellire il vostro planning. Se avete consigli da darmi, come sempre sono ben accetti! 

Haul piccolo piccolo: Hello! Little Coco DIARY

Credo che si sappia che sono un’amante della cancelleria. Agende, agendine, tag e stickers, da un po’ di tempo a questa parte, stanno diventando il mio pane quotidiano. Vi segnalo questo piccolo acquisto fatto online un paio di settimane fa, che, secondo me è un piccolo tesoro da tenere sempre in borsa, per chi è planning addictd o semplicemente, appassionato del genere. Si tratta di una piccola agendina, distribuita da Ardium, a tema manga, (il sito è koreano), che suddivide il mese su due pagine, permettendo di avere subito il colpo d’occhio sui vostri impegni appunto mensili. Io l’ho trovata perfetta per mia figlia. La mia agenda in fondo è molto personale, e non so mai dove appuntare gli impegni della bambina: se ha usufruito per esempio del buono pasto all’asilo, se bisogna pagare la quota mensile del corso di Karate, o se il prossimo martedì inizierà il corso di inglese o ci sarà una gita scolastica e via dicendo….
In questo modo ho risolto il problema, e reso molto più semplice la gestione di tutti i suoi impegni, che sono tanti, anche se ha soltanto cinque anni (non voglio immaginare settembre prossimo quando inizierà la scuola elementare!).

IMG_0041

IMG_0048

IMG_0044

IMG_0045

IMG_0039
Per chi fosse interessato, ho acquistato questo articolo su E-Bay.it. Il venditore è: mid-century73. Sono soddisfattissima dei tempi di consegna, perché arrivando dalla korea, mi aspettavo di vedere il pacco il mese prossimo, invece è arrivato dopo un paio di settimane dall’ordine. Davvero un oggetto molto carino!!!

IMG_0053

HAUL Mini in the Box

Per le mie Filofax, ho ordinato qualche cosina sul sito Mini in the Box, che credo parecchi ormai conoscano. Trovo adorabili i vari segnapagina, blocchettini per appunti, sticker, washi tape…
Questo sito io lo consiglio, ho ordinato per tre volte e non ho mai avuto problemi, sia per quanto riguarda la spedizione (è gratuita e  la merce ci mette circa un mese ad arrivare) sia per quanto riguarda la dogana. Vi consiglio di fare ordini piccoli, sia per quanto riguarda la dimensione della merce stessa sia per prezzo. In questo modo eviterete quasi certamente di pagare la dogana, e in caso il pacco venisse smarrito, non avrete perso chissà quale somma.
E voi come vi trovate con questo sito? Qualcuno acquista on line da qui??? Fatemi sapere!!!