Festa dell’acqua, dell’ambiente e della solidarietà 

Il gruppo Acos organizza ogni anno questa bellissima festa a cui partecipiamo sempre volentieri. Per tutte le info vi rimando al sito e vi lascio la locandina dell’evento. Per quanto riguarda noi devo dire che abbiamo passato una fantastica giornata in mezzo alla natura, partecipato ad una gara di pesca (vinta fra l’altro dalla mia bambina e non vi dico la felicità), fatto un giretto a cavallo ed assistito a tantissime gare, fra cui quella in mountain bike, pallavolo e calcio. Queste giornate sono un vero e proprio toccasana per tutti, per i bambini perché si divertono e per noi adulti che ci rilassiamo. Il tempo poi è stato dalla nostra parte, non faceva troppo caldo ma nemmeno il gelo polare dei giorni precedenti. Ovviamente per quest’anno è andata, ma se siete della zona, appuntatevi questo evento per il prossimo, non ve ne pentirete davvero!

Gara di pesca

  
        IMG_4418     IMG_0508Premiazione della vincitrice

IMG_4509 IMG_4508Passeggiata a cavallo

IMG_4471 IMG_4470 IMG_4450 IMG_4447Love

IMG_4435

IMG_4429


Annunci

#leaveamessage 2012: ci siamo????

Ci siamo ci siamo! Dopo il successo dello scorso anno, Wonder ripete questa fantastica iniziativa, quest’anno con un valore aggiunto: aiutare l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. Che cosa aspettiamo allora? Niente, solo la data: il 14 dicembre affiliamo tutti le punte delle nostre matite e sbizzarriamoci a spargere in giro un pò di felicità. Vi assicuro, è molto molto divertente…
 
 
 
Le istruzioni complete, dove potete scaricare i bigliettini per “colpire” le trovate sul blog di Wonder, Ma che davvero? proprio QUI. Accorrete tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!
 

#hoimparato a contare

Ieri si è concluso questo meraviglioso #challenge ideato da Camilla, intitolato #hoimparatoacontare, in occasione del suo Zelda Was a Party, tenutosi appunto ieri a Milano. A parte il rosicamento di non esserci stata e di non averla potuta conoscere con tutta la gioia del mondo, devo dire che mi sono divertita tantissimo a partecipare al challenge su Instagram
Ho avuto modo di mescolarmi in mezzo a  persone stupende che scattano le loro fotografie davvero davvero davvero davvero meravigliosamente!!! Vi lascio il collage delle mie, la spiegazione dell’evento su Zelda, ed il significato che ha avuto per me ogni scatto! E un grazie a Camilla per avermi invitata a partecipare!!!!
Enjoy!!!
 
1. lunedì 28/05: abbiamo condiviso il banner del challenge su IG!
2. martedì 29/5: presentazione con un ritratto, eccomi al trucco, inizia bene la settimana con mia figlia ed io malate e le placche in gola, bleahhhh!!!
3. mercoledì 30/05: tutti insieme appassionatamente per la colazione, caffè, fragole e torta di carote fatta insieme a mia figlia (vedi post precedente…)
4. giovedì 31/05: nel raccontare i nostri passi, non posso più immaginare i miei senza i suoi… quindi ecco i suoi mordicchiosi piedini insieme ai miei piedacci smaltati!
5. venerdì 01/06: per descrivere la mia attività o una cosa che so fare bene, ho fotografato un insieme di oggetti che rappresentano quello che sono, dal pc portatile al mestolo di legno per cucinare, dai pennarelli di mia figlia alla scopettina per pulire, dalle scarpe con il tacco al regalo per la festa della mamma. Come si sul dire… una donna multitasking!!!
6. sabato 02/06: dovendo presentare chi amo ho scelto una foto a cui sono legata particolarmente. Mio marito e mia figlia insieme, tre estati fa sul lettone di casa, con quelle faccette furbe… da mangiare!!
7. domenica 03/06: condividiamo il pranzo della domenica. Allora, avremmo dovuto postare le nostre leccorne, ma io in realtà non ho preparato un bel niente essendo stata invitata dalla mia amica Daniela, trascorrendo fra l’altro una giornata fantastica… Ho fotografato allora, da un libro di mia figlia, uno dei miei piatti preferiti in assoluto, e non credo sia soltanto il mio: pasta al pomodoro, il re dei primi (e poi, mi fa sentire così italiana…)
8. lunedì 04/06 : nel condividere una cosa che mi fa sempre sorridere appena la guardo, ho fotografato un piccolo ragnetto di legno dentro ad una minuscola scatolina anch’essa in legno, con una scritta all’interno “I love you”. Questo è uno dei primi regali che mi ha fatto mio marito. Non era un oggetto nuovo e non era stato acquistato apposta per me. Lo teneva in macchina da parecchio tempo e mi disse che lo avrebbe regalato soltanto alla donna della sua vita… Se non è un motivo di sorriso questo!!
9. martedì 05/06: il mio sogno scritto a mano l’ho postato spesso sul blog, in occasione del compleanno della mia nonnina. E’ una frase scritta da me, poco giorni dopo che la nonna non c’era più.
10. mercoledì 06/06: che bello vedere i luoghi che le persone amano di più! Il mio posto sicuramente preferito è la Piazza del Duomo della mia città, perchè mi ricorda le serate più belle e divertenti della mia vita, gli amici veri, le risate, le nottate passate a chiacchierare e mangiare i cornetti caldi al mattino presto. Mi ricorda di tempi spensierati, anni di gioventù, cazzate e divertimento allo stato puro.
11. giovedì 07/06: nel descrivere ciò che vedo dalla mia finestra, bè mi sento di dire che per fortuna vedo ancora molto verde! Abito in un condominio in mezzo a prati, piante e fiori di ogni tipo. Per fortuna non vedo solo cemento…
12. venerdì 08/06: oggi abbiamo condiviso l’invito per lo Zelda Was a Party fra i nostri amici, manca poco, ci si vede domani ( ed io non sapete come rosico a non poterci essere)!
13. sabato 09/06: ultimo scatto, portare un amico di IG che ci piace… Bè, in questo caso non ho avuto dubbi, mia cugina Claudia.

E questi sono i miei scatti per il challenge #hoimparatoacontare.
Vi sono piaciuti???

 

#leaveamessage

Abbiamo colpito anche noi! Un’idea di Chiara – MaCheDavvero? che mi è piaciuta moltissimo: distribuire pensieri felici dentro bigliettini da lasciare in giro qui e là, dove più ci piace: treno, bagni, uffici, cassetta delle lettere, insomma ovunque! Chiunque lo trovi sarà sicuramente invaso da un’immensa ondata di benessere e felicità! Ecco le mie quattro frasi di positività:

Ed ecco la “versione originale” dei miei bigliettini, quelli che poi ho sparso in giro…
I bigliettini che ho stampato, sono stati plastificati perchè ho colpito in zone aperte, parco giochi, piazzetta, panchine per innamorati….
Che il buon umore sia con voi oggi, ammmiciiiii!!!

Leave a message

A questa iniziativa non si può non partecipare. Wonder la conosciamo tutti no? Ecco, questa è una genialata delle sue. Lasciare un messaggio di amicizia, amore, fratellanza, buon umore, insomma di positività, il giorno 14 dicembre utilizzando un semplice bigliettino di carta che verrà lasciato in giro, così, quasi per caso. Come?
Leggete le istruzioni sul MaCheDavvero? e partecipate numerose!
Io ci sono.

Summer manifesto

Da un’idea originale tratta da un blog di mia recente e piacevole conoscenza, Cambiando Strada, colgo la pazza al balzo e stilo anche io il mio “Summer Manifesto” sperando di riuscire a realizzare tutti i miei propositi elencati qui sotto. Allora…. per questa estate io vorrei:
divertirmi come una pazza con mio marito: come al solito gli impegni dell’anno sono stressanti, la bambina è molto impegnativa, e siamo sempre molto stanche la sera per uscire a “far vita”. Spero che questa estate mi porti l’energia giusta per farlo!
togliere il pannolino a Giorgia: a proposito, oggi per la prima volta mi ha detto “mamma pipì” ed è riuscita a farla nel water invece che farsela adosso! Le premesse sono buone e ho tutta l’estate davanti. Speriamo bene!!!
andare in Provenza per qualche giorno: sapete quanto voglio bene a mia cugina Claudia, e quanto mi manca… Ecco, spero tantissimo di riuscire a vederla e abbracciare i piccoli. Sarebbe meraviglioso!
ascoltare il mio corpo: prendermene cura, mangiare sano, rilassarmi e dedicare più tempo al mio benessere. Ne ho davvero bigogno!
leggere tantissimi libri: il tempo scarseggia sempre, ma adoro leggere. Ho un sacco di libri pronti per essere letti, che tutte le sere mi chiamano e aspettano solo che incominci a sfogliarli… Voglio divorarli tutti!
godermi di più gli amici: per fortuna ne abbiamo tanti, adoro fare cene con gli amici per cui cercherò di ritagliare il tempo per cucinare di più e organizzare molte serate divertenti.
passare tantissimo tempo in mezzo alla natura: che sia mare, fiume, piscina, prati verdi o boschi, meno tempo possibile trascorreremo nel nostro appartamento, migliore sarà la nostra qualità di vita! Viva l’aria aperta!
festeggiare come si deve il mio compleanno: il 18 agosto per me, sarà festa nazionale!
mangiare bene: fare il pieno di frutta e verdura di stagione, per sentirmi in forma e in salute.
caricarmi per l’autunno: spero che questa estate mi porti un pò di meritato riposo dalle fatiche lasciate ormai alle spalle e mi ricarichi di energia positiva per poter ricominciare.
passare con lei il maggior tempo possibile: per ridere, giocare, coccolarla, sporcarci insieme, disegnare, dormire, nuotare, correre, fare tutto quello che ci siamo perse in questi mesi di lavoro e di asilo. Stare con lei: la mia bambina.
Ok, questa è la mia lista. E voi??? Quali sono i vostri desideri per questa estate appena incominciata?

Eravamo bambine (focaccia dolce)

Estate, anni ’80….
Claudia e Giorgia, venivano spesso a trovare i nonni in estate. Abitavano a Torino, ad una sessantina di chilometri da loro. Il nonno di Claudia ed il mio erano fratelli, di conseguenza noi, cugine. Quando arrivava Claudia con la sorellina per me, era sempre un giorno speciale. Andavo immediatamente a trovarla con mia nonna….
Sono passati molti anni, ma i ricordi sono ancora ben impressi nella mia mente e mi toccano il cuore, tanto da farmi piangere mentre scrivo queste parole. Di quelle giornate di sole ricordo noi, con i nostri giochi di bambine inventati sul momento, nel verde dell’orto di Piera e Luigi, i nonni di Claudia, la felicità, l’allegria e la spensieratezza di quegli anni, l’amore da cui eravamo circondate che si respirava nell’aria e nella casa di Piera. Ricordo lei, la sua voce, le mille storie che ci raccontava, delle sue “gite” a Torino a trovare le nipotine, il thè con i biscotti che preparava per noi bimbe e che sorseggiava insieme a mia nonna, la sua allegria, la sua spigliatezza, il suo amore incondizionato per i figli e i nipoti.
Di Luigi ricordo la sua dolcezza infinita, i suoi occhi gentili, i suoi gesti cordiali e delicati, l’orgoglio che gli si leggeva sul volto nei confronti della sua famiglia. Un nonno che ogni mattina, al risveglio delle nipotine, faceva trovare loro la focaccia dolce che piace tanto a Claudia e che tanto le ricorda la sua infanzia. Un nonno che mi manca tanto, come del resto nonna Piera e la mia adorata nonnina Renata. Quei giorni felici sono stati magici per noi due, e sono certa che quei ricordi ci hanno tenute legate per tantissimi anni, anche quando ci siamo perse di vista, anche quando non sapevamo più nulla l’una dell’altra, anche quando mi sei mancata tantissimo Claudia….
Come per magia, e grazie soprattutto a Facebook, io e Claudia ci siamo ritrovate dopo molti anni, noi che ci eravamo lasciate bambine con tanti sogni nel cassetto e parecchia strada da percorrere, ci ritroviamo così all’improvviso, donne, mogli, madri….
Ho avuto la fortuna di incontrarla lo scorso anno, e di conoscere la sua splendida famiglia: la mia cugina tanto ammirata da bimba, un modello a cui ispirarsi forse perchè più grande di me, una persona meravigliosa, dolce, riservata, dall’animo nobile.
Avrei voluto essere come lei, allora come oggi…
Io non mi sono trasferita molto lontana da quella piccola panetteria di paese che sforna ogni mattina la focaccia dolce, anzi, spesso ci faccio colazione pensando inevitabilmente a lei.
Quindi Claudia questa focaccia è per te, per dirti che ti voglio bene, che mi manchi sempre tantissimo e che sei l’orgoglio di tutti noi….
Ritrovarti è stato bellissimo.
RICETTA PER FOCACCIA DOLCE:
INGREDIENTI:
500 gr. di farina
lievito di birra (per 500 gr. di farina)
50 gr. di olio10 gr. di sale
10 gr. di zucchero a velo
acqua q.b.
zucchero semolato q.b.Impastare insieme la farina, il lievito di birra sciolto in un pò di acqua tiepida, il sale e lo zucchero a velo aggiungendo l’acqua.
 

 

 
Coprire l’impasto con uno strofinaccio. Lasciare riposare un’ora circa.
 

 
Stendere l’impasto. Lasciare riposare ancora per 15-20 minuti. Bucherellare la pasta con le dita.
 

 
Cospargere il tutto con un composto di acqua, olio e zucchero, più o meno in dosi uguali.
 

 
Infornare a temperatura max per 10 minuti.
 

 
Ed eccola pronta!!!!!

Ingrediente più importante: condividetela con chi amate di più, oppure come nel mio caso, mangiatela pensando a persone a voi molto care.
Contest by: