Una partenza difficile 

Il nuovo anno e’ passato già da un po’ di tempo e io mi ritrovo in mezzo ai soliti buoni propositi che si rinnovano ogni gennaio, insieme ad un senso di incertezza e di instabilità mai provato prima. Ho chiuso il 2015 tirando un grande sospiro di sollievo, in quanto consapevole di aver superato forse l’anno più difficile e sofferto della mia vita. Ed ora mi ritrovo qui, sola a pensare sul divano della mia nuova casa, di cui ancora non vi ho parlato, sola con i miei dubbi e le mie incazzature a riflettere sulle tante notti insonni, sulle ingiustizie della vita e su quel che potrà essere e quello che non sarà più. Il 2016 incomincia con la cassa integrazione, cosa mai successa ed affrontata prima d’ora, ma con cui mi ritroverò a convivere per tutto l’anno, insieme alla costante paura di poter perdere il lavoro  da un momento all’altro. Vedo polverizzati dieci anni di sacrifici, vedo le costanti ingiustizie di cui siamo vittime e vedo la fredezza dell’operato delle multinazionali. Cerco di reagire e di risollevare il mio morale malandato, cerco di pensare positivo e che Babbo Natale esiste per davvero, ma è difficile. 

 Avrei voluto aprire il nuovo anno con un altro spirito, ma non sarebbe stato onesto, in fondo io mi sento così, a pezzi. 

Farò di tutto però, per cercare di rialzarmi più forte di prima. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...