♥Progetto casa♥: l’ispezione del perito 

Nei giorni passati c’è stata l’ispezione che la banca esegue, tramite perito, al fine di concederci il mutuo. È un passaggio fondamentale perché la perizia determina il valore dell’immobile, secondo determinati parametri: su quello si stabilisce con precisione l’importo di denaro che potete richiedere alla banca stessa. Premetto che prima di arrivare alla perizia, dovrete presentare un infinito numero di documenti, assolutamente necessari per richiedere il mutuo; dopodiché la banca chiama il perito, che a vostre spese e con i documenti in mano, vi contatterà per venire a valutare l’immobile. 

Per chi fosse interessato, faccio un elenco veloce dei documenti che dovete fornire alla banca. Tenete presente che io acquisto, ma nello stesso tempo ristrutturo e che a richiedere il mutuo siamo io e mio marito, anche se la proprietaria sono soltanto io.

– Cud dell’anno trascorso dei richiedenti.

– Tre buste paga dei richiedenti.

– La SCIA, che si deposita in Comune, e che permette di poter iniziare i lavori di ristrutturazione.

– Atto di provenienza della casa e di tutte le parti che andrete ad acquistare (per esempio un garage), ovvero il rogito notarile.

– Tutte le planimetrie catastali relative a ciò che acquisterete.

– I preventivi (impresa edile, idraulico, elettricista, etc) per valutare le migliorie che andrete ad appartare all’immobile.

– I disegni del progetto della casa finita, di come insomma diventerà.

– Nel mio caso, la delega da parte dei miei genitori (che sono gli attuali proprietari) che mi autorizzano a procedere ai lavori in questo lasso di tempo in cui si attende di fare l’atto notarile e di conseguenza, vendere dell’immobile. 

Spero di aver messo dentro tutto, lo so lo, manca solo che chiedano gli esami del sangue, ma purtroppo è così!

In cosa consiste la perizia? 

Niente di così angosciante. La persona incaricata vi contatterà, e verrà a ispezionare l’immobile fotografandolo e misurandolo. Io ho chiesto alla mia geometra di essere presente, in caso di domande troppo tecniche a cui sicuramente avrei faticato a rispondere e ho fatto bene, perché il perito ha parlato quasi esclusivamente con lei. Dopo aver fatto questa operazione, consegnerà la perizia alla banca in una settimana circa, la banca vi contatterà subito perché dovrete pagare il servizio tramite bonifico a bancario, e con quella in mano potrete discutere la condizioni del mutuo, perciò accordarvi o scornarvi. Vi consiglio di non fermarvi ad una sola banca, e di farvi dei preventivi on line, giusto da sapere più o meno l’importo della rata mensile che poi andrete a pagare. Cercate di arrivare in banca già ben informati, perché purtroppo si sa, di certo non faranno i vostri interessi!!!!

Detto questo, se anche voi come noi state attraversando questa fase, avete tutta la nostra comprensione! A chi affronterà tutto questo in futuro coraggio, armatevi di pazienza e buona volontà, tutto si può fare, poi passata questa fase noiosa e puramente burocratica, saranno solo sosdisfazioni!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...