♥Progetto casa♥: burocrazia

Procedono con entusiasmo le “grandi manovre” per il trasferimento in casa nuova… C’è una prima fase iniziale, importantissima, dove ti sembra di non concludere niente, perché non c’è niente di tangibile, da cui parte tutto: il progetto della casa stessa. Come fare: affidarsi ad uno studio di geometri che si occuperanno di disegnare su carta tutto ciò che vorrete realizzare, vi consiglieranno in caso di dubbio, vi proporranno soluzioni alternative a ciò che avete in mente, in modo tale da “aprirvi gli orizzonti” oppure confondervi ancora di più le idee! Perché di questo si tratta: cercare di avere le idee estremamente chiare (si vabbè….) e di riportarle tutte su carta, in modo tale da disegnare la casa dei vostri sogni e trasformarla successivamente in realtà! Di fatto come si procede? Nel nostro caso il geometra, dopo una chiacchierata nel suo studio, ha effettuato due perizie “sul campo”, per visionare e misurare tutta la casa, confrontandosi con i vari esperti del settore, con cui è necessaria la più stretta collaborazione (a tutti gli incontri e’ sempre presente l’impresario edile e ad uno anche l’idraulico), ed una volta capito ciò che si vuole realizzare, mette tutto su carta. Questa fase iniziale e’ importantissima, perché senza questo disegno, non si può fare niente. Una volta pronto il progetto, si visiona tutti insieme, si effettuano eventuali modifiche in caso ci sia qualcosa da ridefinire, lo si approva e lo si presenta in comune per poter ottenere il permesso per poter cominciare i lavori. Tempi di attesa: un mese circa. 

Nel frattempo, abbiamo inviato la disdetta del contratto di affitto alla padrona di casa: per legge dobbiamo rimanere sei mesi dalla data della disdetta stessa nell’appartamento prima di potercene andare. Bisogna mandare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla proprietaria: siate precisi in questo caso, anche se avete un bellissimo rapporto e nessuno di certo vi manderà via di casa, non fidatevi di fare le comunicazioni solo verbalmente, non si sa mai! I moduli per la disdetta del contratto si  trovano in rete già pre compilati. 

La difficoltà della gestione di questo trasferimento sta nel bilanciare bene i tempi, e portare avanti tante cose contemporaneamente, in modo da ritrovarsi per in minor tempo possibile a pagare sia l’affitto che il mutuo. Si, perché c’è anche un mutuo da aprire! Come ho scritto tempo fa, la mia è una casa di campagna da ristrutturare, che appartiene ai miei genitori e che mi stanno vendendo (attenzione! se dovete fare un mutuo e dovete farvi intestare la casa, non fare un atto di donazione perché la banca non vi concederà alcun prestito o mutuo che sia, dovete fare l’atto di vendita!!!). 

Come potete ben capire, c’è moltissima burocrazia a cui pensare e a cui dover fare fronte, perché purtroppo non è gratuita…. Questa fase iniziale e’ molto complessa, perché ci sono molti fattori che vanno portati avanti contemporaneamente, cercando di incastrarli bene l’uno con l’altro e credetemi non è per niente semplice. Ti sembra di non concludere niente e invece stai facendo molto, perché da queste prime fasi parte poi  il tutto. 

Per quanto riguarda il progetto, posso darvi un consiglio: cercate di partire con le idee chiare. Ancor prima di chiamare il geometra e il muratore pensate già a quello che volete, a ciò che vi piace, non pensate solo ai lavori di muratura da fare, ma anche ai materiali stessi che volete utilizzare: come voglio rivestire la scala? Quale materiale utilizzerò per i pavimenti? Come mi piacciono le finestre? E le porte? E via dicendo. I dettagli e i materiali sono importantissimi per definire il vostro preventivo (quasi) finale, e nel mio caso, per capire la cifra da chiedere per il mutuo. La scelta dei materiali cambia radicalmente l’investimento da dobbiamo fare.

Noi siamo a questo punto: abbiamo disdetto l’affitto, approvato il progetto e in attesa di iniziare a partire con i lavori. Dobbiamo ancora definire qualche materiale per poi avere il preventivo completo di tutto e fare il giro delle banche per valutare le condizioni più vantaggiose per richiedere il mutuo. Ma questo sarà un altro post….

A presto! 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...