Un compleanno molto speciale

Quest’anno, per il compleanno di Giorgia, oltre alla festa a scuola con tutti i suoi compagni, abbiamo optato per un pranzo insieme ad amici carissimi al ristorante, festeggiando in modo più intimo i suoi sei anni, a differenza dei cinque, per i quali abbiamo organizzato una vera e propria festa con tanto di animazione. Devo dire che è stata una giornata bellissima. Daniela e’ un’amica storica, oltre ad essere una persona eccezionale, una collega di lavoro ed una mamma speciale. Le nostre bambine, posso dire siano cresciute insieme, e a ogni avvenimento importante siamo presenti l’una nella vita dell’altra, con le nostre rispettive famiglie. È’ stato un giorno davvero speciale perché passare del tempo con delle persone che ci vogliono bene, e su cui possiamo sempre contare, credo sia qualcosa di prezioso e purtroppo molto raro, il risultato forse della vita estremamente frenetica che conduciamo ogni giorno, che non ci lascia nemmeno più il tempo di coltivare dei sani rapporti umani, cosa di cui sono fermamente convinta, abbiamo tutti estemamente bisogno. Trovare persone come lei e la sua famiglia è una cosa rara, un tesoro prezioso da tenere stretto vicino al cuore. L’ho scritto più volte in questo blog, spero che l’amicizia che lega me e la mia amica Daniela, possa essere la stessa fra le nostre bambine. Che dite, sono già sulla buona strada? 

   

  

  

Grazie davvero amici per questa bellissima giornata!  

Annunci

♥Progetto casa♥: i preventivi

I preventivi sono certamente la parte più spinosa e difficile da affrontare nella progettazione/ristrutturazione di una casa, ma certamente anche quella più divertente. Mi piace molto andare in giro per negozi di cucine, serramenti, bagni o piastrelle che siano e poter decidere ciò che più mi piace per la casa, immaginando prima come diventerà, e concretizzando piano piano la mia idea di partenza. La mia idea e quella di mio marito naturalmente. In questo periodo abbiamo molti preventivi in ballo e molte spese da sostenere. Dai preventivi che abbiamo in mano, dovremmo decidere la cifra del mutuo da richiedere. Questa è senz’altro la fase più delicata di tutta questa nostra avventura, dove bisogna ponderare bene ogni singola spesa da sostenere e ogni scelta da fare, sia relativa ai materiali da utilizzare che agli arredi che andremo a scegliere. Che consigli posso dare? Di girare molto, vedere parecchie cose, anche quelle a cui direste di no in partenza. Per quanto mi riguarda ho rivalutato soluzioni che non avevo nemmeno preso in considerazione, preso spunto da vari show room vedendo le diverse esposizioni, rivalutato e conosciuto materiali alternativi che mi hanno davvero entusiasmata. Non fermatevi a ciò che vi piace, anche se la logica sarebbe questa, ma andate avanti e ritornateci magari in un secondo momento. Intanto non scappa niente! Prendetevi tutto il tempo necessario: per quanto mi riguarda, voglio ottenere un risultato che soddisfi i miei giusti e le mie esigenze, anche a livello di praticità, facendo attenzione anche al budget. Nel prossimo post vi parlerò finalmente di qualcosa di concreto: la scelta dei materiali, perché finalmente i lavori di ristrutturazione stanno per cominciare e la casa comincerà a prendere forma. Non vedo l’ora! 

6 anni



La mia bambina oggi ha ricevuto un regalo importante per i suoi sei anni. L’affetto. L’affetto delle sue compagne di scuola che hanno scritto dei biglietti di auguri per lei e che l’hanno abbracciata e baciata appena l’hanno vista. L’affetto dei suoi nonni che l’hanno riempita di carezze, baci e (ovviamente!) montagne regali. L’affetto di tantissimi amici che hanno avuto un pensiero per lei, una chiamata o un messaggio, davvero sono stati tantissimi. L’amore infinito dei suoi genitori che sono tanto tanto orgogliosi di lei e onorati di poterla accompagnare in questo suo cammino di vita, un cammino che ogni bimbo merita di fare colmato di affetto e amore. 

Ringrazio davvero tutti per questa giornata così piena di buoni sentimenti. È stata importante per lei. E anche per noi.

Haul Essence Trend Edition: Cinderella

È possibile resistere a questa  Limited Edition firmata Essence dedicata a Cenerentola, ovvero il cartone animato della Disney più classico dei classici che più classico non si può? Fatevi la domanda e la risposta verrà fuori da se. Comunque è NO, assolutamente no, almeno per quanto mi riguarda. in occasione dell’uscita al cinema del film omonimo, Essence propone questa linea, acquistabile da marzo ad aprile (quindi adesso!!!) veramente veramente fiabesca, una delle più belle che Essence abbia proposto, sempre a mio modesto parere. Di che cosa stiamo parlando? Come potete vedere in fotografia, si tratta di un blush, una cipria illuminante, una pallet contente sei ombretti, due lipgloss, quattro smalti, un top coat glitterato e due confezioni di adesivi per nail art, raffiguranti i personaggi del cartone animato. I toni sono davvero principeschi e riportano assolutamente alla favola: dal rosa cipria al lilla, dall’azzurro  del vestito di Cenerentola al color oro della carrozza. Davvero davvero belli! Avrei acquistato tutto di questa collezione, ma dovendo unire l’utile al dilettevole la mia scelta è ricaduta solamente su alcuni pezzi.  



Il Bush (€4,19): l’ho acquistato soprattutto per il packaging in cartoncino. I disegni raffigurano i personaggi del cartone animato. Il colore non mi ha affatto delusa: un bel rosa antico che mi piace molto sulla mia carnagione.



La palette di ombretti (€ 4,89) 01 It’s more than I ever hoped for, l’unica della collezione. Contiene sei ombretti dai toni davvero fiabeschi, per un look da favola! Molto molto carina.



Il lipgloss (€ 2,49): ho acquistato il colore più chiaro, lo 01 Sing, Sweet nightingale, un bel rosa pallido sbrilluccicoso che mi piace molto, assolutamente super portabile anche tutti i giorni.



Gli smalti (€2,49): ne ho acquistato soltanto due, perché di smalti sono piena…. Dovendo scegliere ho optato per lo 01 Sing, sweet nightingale, un rosa chiaro pastelloso da portare subito, lo vedo infatti molto adatto alla primavera, e lo 03 Prince charming, questo bell’azzurro carta da zucchero, che mi ricorda tantissimo il colore del meraviglioso vestito di Cenerentola al ballo. Adorabile! Sulla resa non mi pronuncio perché non ho ancora avuto modo di provarli, ma non vedo davvero l’ora.




Questi sono tutti i miei acquisti per quanto riguarda la Cinderella Trend Edition di Essence. E voi? La trovate meravigliosa quanto me? Quali sono i pezzi che avete acquistato e quali secondo voi i must have? Fatemi sapere, sono molto  curiosa!

♥Progetto casa♥: burocrazia

Procedono con entusiasmo le “grandi manovre” per il trasferimento in casa nuova… C’è una prima fase iniziale, importantissima, dove ti sembra di non concludere niente, perché non c’è niente di tangibile, da cui parte tutto: il progetto della casa stessa. Come fare: affidarsi ad uno studio di geometri che si occuperanno di disegnare su carta tutto ciò che vorrete realizzare, vi consiglieranno in caso di dubbio, vi proporranno soluzioni alternative a ciò che avete in mente, in modo tale da “aprirvi gli orizzonti” oppure confondervi ancora di più le idee! Perché di questo si tratta: cercare di avere le idee estremamente chiare (si vabbè….) e di riportarle tutte su carta, in modo tale da disegnare la casa dei vostri sogni e trasformarla successivamente in realtà! Di fatto come si procede? Nel nostro caso il geometra, dopo una chiacchierata nel suo studio, ha effettuato due perizie “sul campo”, per visionare e misurare tutta la casa, confrontandosi con i vari esperti del settore, con cui è necessaria la più stretta collaborazione (a tutti gli incontri e’ sempre presente l’impresario edile e ad uno anche l’idraulico), ed una volta capito ciò che si vuole realizzare, mette tutto su carta. Questa fase iniziale e’ importantissima, perché senza questo disegno, non si può fare niente. Una volta pronto il progetto, si visiona tutti insieme, si effettuano eventuali modifiche in caso ci sia qualcosa da ridefinire, lo si approva e lo si presenta in comune per poter ottenere il permesso per poter cominciare i lavori. Tempi di attesa: un mese circa. 

Nel frattempo, abbiamo inviato la disdetta del contratto di affitto alla padrona di casa: per legge dobbiamo rimanere sei mesi dalla data della disdetta stessa nell’appartamento prima di potercene andare. Bisogna mandare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla proprietaria: siate precisi in questo caso, anche se avete un bellissimo rapporto e nessuno di certo vi manderà via di casa, non fidatevi di fare le comunicazioni solo verbalmente, non si sa mai! I moduli per la disdetta del contratto si  trovano in rete già pre compilati. 

La difficoltà della gestione di questo trasferimento sta nel bilanciare bene i tempi, e portare avanti tante cose contemporaneamente, in modo da ritrovarsi per in minor tempo possibile a pagare sia l’affitto che il mutuo. Si, perché c’è anche un mutuo da aprire! Come ho scritto tempo fa, la mia è una casa di campagna da ristrutturare, che appartiene ai miei genitori e che mi stanno vendendo (attenzione! se dovete fare un mutuo e dovete farvi intestare la casa, non fare un atto di donazione perché la banca non vi concederà alcun prestito o mutuo che sia, dovete fare l’atto di vendita!!!). 

Come potete ben capire, c’è moltissima burocrazia a cui pensare e a cui dover fare fronte, perché purtroppo non è gratuita…. Questa fase iniziale e’ molto complessa, perché ci sono molti fattori che vanno portati avanti contemporaneamente, cercando di incastrarli bene l’uno con l’altro e credetemi non è per niente semplice. Ti sembra di non concludere niente e invece stai facendo molto, perché da queste prime fasi parte poi  il tutto. 

Per quanto riguarda il progetto, posso darvi un consiglio: cercate di partire con le idee chiare. Ancor prima di chiamare il geometra e il muratore pensate già a quello che volete, a ciò che vi piace, non pensate solo ai lavori di muratura da fare, ma anche ai materiali stessi che volete utilizzare: come voglio rivestire la scala? Quale materiale utilizzerò per i pavimenti? Come mi piacciono le finestre? E le porte? E via dicendo. I dettagli e i materiali sono importantissimi per definire il vostro preventivo (quasi) finale, e nel mio caso, per capire la cifra da chiedere per il mutuo. La scelta dei materiali cambia radicalmente l’investimento da dobbiamo fare.

Noi siamo a questo punto: abbiamo disdetto l’affitto, approvato il progetto e in attesa di iniziare a partire con i lavori. Dobbiamo ancora definire qualche materiale per poi avere il preventivo completo di tutto e fare il giro delle banche per valutare le condizioni più vantaggiose per richiedere il mutuo. Ma questo sarà un altro post….

A presto! 

Le prime volte

Quanto sono belle le prime volte?  Quanto sono importanti? Forse moltissimo, forse a volte, poco contano, ma di sicuro sono momenti che restano impressi nella memoria di ognuno di noi. Per esempio ricordo benissimo la prima volta in cui sono andata a ballare, o la prima volta che ho visto mio marito, o la prima volta che ho fatto un colloquio di lavoro… Potrei andare avanti all’infinito credo…. Se poi si è mamme, le prime volte dei tuoi figli ti si appiccicano addosso come qualcosa di indelebile e ti provocano emozioni fortissime. Ho iscritto Giorgia a nuoto, ed oggi pomeriggio e’ stata la sua prima lezione ufficiale. Uscendo di casa mi ha confessato di essere molto emozionata, ma felice al tempo stesso. È stato bello vederla intrufolarsi timidamente in mezzo agli altri, avvolta nel suo accappatoio rosa e le sue ciabattine blu. Ho potuto assistere dal vetro ai primi dieci minuti di riscaldamento, poi Giorgia mi ha salutata contenta e si è diretta, per mano con l’istruttrice, verso la piscina, dove non è possibile vedere i bambini mentre si allenano. Ho atteso un po’ ansiosa che la lezione finisse, e sono ritornata a riprenderla davanti a quel vetro, speranzosa è preoccupata al tempo stesso, perché le prime volte si sa, sono imprevedibili, possono entusiasmarti, ma possono anche spaventarti, o non piacerti, o buttarti giù… Per fortuna la mia piccolina e’ ritornata sorridente e felice, soddisfatta della sua prima lezione. Mi ha detto: “Sai mamma, nuotare e’ un po’ come volare, e’ bellissimo, ci voglio andare per sempre”.

Questa prima volta, la ricorderò, ne sono certa, come un giorno speciale. 



Haul nordico alla Maison du Monde

Devo ammettere che non ho proprio resistito alla collezione nordica proposta dalla Maison du Monde. In vista della nuova casa, e per la paura di non trovarla più in negozio, mi sono già accaparrata qualche pezzo, che rimarrà imballato fino a quando non traslocherò, ovvero fino alla prossima estate o prossimo autunno… (Spero estate dai!).

Devo ammettere che questo stile mi piace davvero moltissimo e per questo devo ringraziare due ragazze meravigliose che seguo su Instagram da tempo e che sicuramente conoscerete tutte quante: si tratta di Federica di Sweetasacandy e di Paola di Mycreamlife (cercatele su Igr proprio come vi ho scritto il nickname).Le loro fotografie sono meravigliose ed il loro gusto sicuramente vi sarà di ispirazione. Bellissimi profili tutti da seguire! Passando ai miei acquisti, credo che la fotografia parli da sola: sono una meraviglia!!!! 

Ho acquistato tre copricuscini, che credo utilizzerò per i cuscini del letto, due con fantasia Chevron, uno rosa e uno grigio su fondo bianco (€ 8,99 l’uno) e uno con tutti i disegni geometrici a triangolo pieno di colori, che va a riprendere  gli altri due copricuscini (€ 9,99). Il piattino a forma di gufetto lo trovo adorabile (€ 4,99?????). Non so se lo utilizzerò come svuotatasche o addirittura in bagno come portasapone, vedremo! Altro oggetto che mi è piaciuto tantissimo e’ il barattolo con i disegni geometrici, io l’ho preso in azzurro (€ 8,59), e per quanto mi riguarda, credo lo adibirò a zuccheriera.  Il bicchierone per il tè con il coperchietto in plastica morbida e’ un vero e proprio must have, potevo quindi lasciarlo lì (€ 8,99)? La scritta “Happy Hours, Lunch, Breakfast, Dinner” la trovo poi adorabile. Infine, i tre piattini dalle fantasie geometrice in grigio (€3,99) giallo (€4,99) e azzurro (€5,99) dalle varie dimensioni, dal più piccolo al più grande, sono perfetti come porta stuzzichini e antipasti vari, ma possono essere usati come piccoli oggetti di arredamento, come svuotatasche o portagioielli. 

Io tutti questi oggetti li adoro, mi piacciono sia i colori che le forme, li guardo e subito mi trasmettono una certa allegria. Spero di saperli distribuire bene in casa nuova. E voi? Cosa ne pensate di questa nuova collezione? Avete acquistato qualcosa o avete qualcosa da consigliarmi che ancora non ho preso? Fatemi sapere il vostro parere e a presto!

Tag: Ce n’è per tutti i mesi #02

Nuovo appuntamento con i preferiti del mese di febbraio! Adoro questo tag, quindi partiamo subito! 

 
Canzone preferita del mese : Magnifico di Fedez Feat. Francesca Michielin. Sicuramente quella più ascoltata, sia da me che dalla mia compagna di merende, mia figlia, sentita quasi tutte le mattine in macchina. Trasmessa tantissimo in radio, da cantare a squarciagola!!!!

Profumo preferito del mese: un’amore nato per caso da un campioncino spruzzato in ufficio! Mi piace molto, non l’ho ancora acquistato ma credo di farlo perché davvero e’ un profumo che mi ha catturata immediatamente! Paradiso by Roberto Cavalli.

Profumo per la casa preferito del mese: questo lo consiglio proprio! È un profumo per tessuti di Bottega Verde al profumo di Marsiglia davvero buonissimo. Io lo spruzzo sul bucato, nell’armadio, sulle lenzuola, nell’ambiente… Insomma, se vi piace il profumo di Marsiglia e di pulito questa fragranza è veramente ottima!   


Acquistone del mese: in gennaio vi ho segnalato il mio nuovo i-pad Air 2 ed ora un deodorante… Questo però è stato realmente l’acquisto migliore fatto nel mese. Si tratta di un prodotto completamente bio che funziona, garantendomi una protezione che dura tutto il giorno, con una buona profumazione ed un prezzo accettabile. Io ho qualche problemino dovuto proprio all’eccessivo utilizzo  di deodorante. Con questo prodotto penso di aver risolto al meglio!Film/Serie TV preferito del mese: amore eterno per questa serie. Si tratta del prequel di Batman, una storia che ci fa conoscere tutti i personaggi che ruotano intorno a questo super eroe, sia buoni che cattivi, negli anni precedenti al mito del fumetto, quando Bruce Wayne era appena un ragazzino al quale qualcuno aveva rubato la vita dei genitori uccidendoli brutalmente. Io sono stata rapita da Gotham, non sono un’amante di serie tv, ma questa la adoro. Qui tutte le info.


Accessori/o preferito del mese: ho cambiato bracciali, anelli e collane, ma il mio Casio non si è mosso dal polso. In estate amo portare l’Hip Hop, e cambiare spesso cinturino, ne ho di coloratissimi. In inverno mi piace avere qualcosa in acciaio, o simile, e questo modello mi piace particolarmente perché è piccolino e leggero, al contrario del mio Breil, che pur bellissimo e’ un mattone da portare al polso. La Casio mania dell’inverno uscente e’ promossa a pieni voti! 


Libro/rivista del mese: ancora non sono riuscita ad aprire un libro, proprio io che li divoro, ma con la lettura ultimamente sono in crisi, ma mi succede ogni tanto, passerà anche questa volta. Due riviste che invece ho letteralmente mangiato sono il Peggy Journal, che stra consiglio a tutte le appassionate di hand made e cose belle e Cose di Casa, perché con la storia della ristrutturazione e del conseguente trasloco in casa nuova, mi sto facendo una cultura sull’argomento…. 


Relazione: sempre la stessa, di grande soddisfazione.

Lavoro: no comment.

Cibo del mese: appuntamento fisso alle dieci del mattino con le mie barrette dietetiche. Fra le mie preferite queste alla nocciola. Buonissime!

Bevanda del mese: in questa categoria non vi stupirò molto perché in generale io bevo solo acqua… Qualche Coca Cola con la pizza ma niente di più. Questo mese ho comprato spesso l’Acqua Panna, che resta una fra le mie preferite. 


Scarpe del mese: stivali, stivaletti e sneackers, niente di nuovo da segnalare.

Prodotto make up del mese: senz’altro questo lipstick di kiko, io ho il numero 102, davvero fantastico. Il finish mi piace molto, il colore anche per tutti i giorni, e dura davvero moltissimo, almeno a me. Ottimo!


Pettinatura/acconciatura del mese: ho sfilacciato un pochino i capelli, e mantenuto la frangia anche se ho capito che non fa per me.

Frase/esclamazione del mese: ristrutturazione e trasloco! E anche mutuo, purtroppo….

Cosa più bella del mese: febbraio è il mese del carnevale e delle frittelle, chiacchiere, zeppole o come le si vuole chiamare, di cui ho fatto man bassa!

Cosa più brutta del mese: il 18 febbraio è stato  il compleanno della mia adorata nonnina, che purtroppo non c’è più, e per me è sempre un giorno super triste.

Descrivi con una parola questo mese: de-va-stan-te!