La festa che non c’è

“… con la farina, il burro, le uova… Ma si dai, una torta semplice va bene, tipo una Margherita, alla nonna piacerà, a lei piace pucciarla nel caffelatte al mattino. Poi ci pensa la mamma a prendere le paste!”
 
“Giorgia sta facendo il biglietto, lo ha scritto lei; ormai scrive quasi da sola, si si è un fenomeno, nemmeno cinque anni e legge e scrive da sola. Ha disegnato tantissimi fiori colorati e la scritta dice TANTI AUGURI NONNA BIS. BUON COMPLEANNO. Gli anni non mettiamoli che è meglio.”
 
“Si si ci siamo tutti, si, domani pomeriggio, per le quattro… Venite giù con calma dai… Noi le abbiamo preso degli orecchini e una spilla, ne ha milioni di spille, le adora!!! Si si, ci sono Raffy e Roby, sai, Nico è troppo forte, mi fa morire: biondo come un angelo, con quel faccino furbo da demonietto! E’ troppo forte! No, Emy è una signorina, sembra una principessa, domani la vedrai… non è mica come la mia che è un maschiaccio mancato.”
 
“Ma si dai prendile quello che vuoi, lo sai che le piace tutto, si, anche dei saponi profumati, bell’idea. La nonna impazzisce per le saponette!!! Si si, vengono anche Nadia e Luciano con Serena. Troppo simpatica. Poi con Giorgia va d’accordo sai, sono venuti a cena poco tempo fa e non le abbiamo nemmeno sentite, hanno colorato tutto il tempo…”
 
“No, no, non lo sa, le facciamo una sorpresa. Chissà che faccia che farà, non se lo aspetta davvero! Poi Marco le porta un mazzo di fiori, figurati!!! Magari ci scappa anche la lacrima, conoscendola…”
 
“Si si, ci sono anche i miei e gli zii, ci siamo tutti dai, che bello che ci vediamo! Anche la nonna ha una voglia di vedervi!!!! Soprattutto la piccola Bianca dai, diciamo la verità, che siamo tutti curiosi di vedere lei, di voi ne possiamo anche fare a meno… Ma scherzoooooooooo!!!!!”
 
“Si, il nonno sta bene, si si è in gran forma, la fa sempre arrabbiare, come al solito, ma ormai, dopo una vita insieme… lei si sarà abituata no? Lui però ha una testa!!!! Lei è una santa…
Eh si, non è stata bene per un bel pò, temevamo il peggio, ma per fortuna si è ripresa alla grande! Pensa che Giorgia è sempre insieme a lei, la prima cosa che fa quando esce dall’asilo è andare a salutare la nonna Renata. Poi colorano, giocano, Giorgia disegna per lei, chiacchierano, insomma son sempre insieme!”
 
“Eh si, gliene voglio proprio tanto, per me è come se fosse la mia seconda mamma, non glielo dico abbastanza spesso, ma lei lo sa. Lei? Lei per me darebbe un braccio, la mamma me lo dice sempre… Sono contenta che la bambina passi tanto tempo con lei, così se la ricorderà poi, si insomma più avanti dai…
Hai ragione, hai ragione, non pensiamo a ste cose, speriamo che succeda fra mille anni…”
 
“Ok, dai, ti lascio andare, tanto ci vediamo domani alla festa. Chissà come sarà contenta. Un bacio a tutti dai, guidate piano. A domani. Ciao ciao. Un bacione.”
 
 

 

Sarebbe bello se oggi fosse andata così, vero nonnina?
Mi manchi sempre. Mi manchi tanto. Buon compleanno. Ti faccio gli auguri da quaggiù.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...