Comunicazione di servizio

Come avrete intuito dalla nuova header, il mio blog è in trasformazione, a partire dal suo nome e dal suo indirizzo. Credo che “Pannolini a vita bassa” sia un titolo che mi ha rappresentato molto bene in passato, ma che forse ormai non mi appartiene più per svariati motivi, anche se non ho mai parlato del suo significato. Penso che per i contenuti trattati nel blog, per il mio carattere un po’ pazzerello e un po’ sdolcinato, “My Spicy Sweet Home” sia un titolo più che azzeccato, almeno per quando riguarda questa parte della mia vita… Quindi: dal 1° marzo (save the date!) l’indirizzo del blog cambierà, diventando
 
 
Ci ritroviamo li???
Annunci

La festa che non c’è

“… con la farina, il burro, le uova… Ma si dai, una torta semplice va bene, tipo una Margherita, alla nonna piacerà, a lei piace pucciarla nel caffelatte al mattino. Poi ci pensa la mamma a prendere le paste!”
 
“Giorgia sta facendo il biglietto, lo ha scritto lei; ormai scrive quasi da sola, si si è un fenomeno, nemmeno cinque anni e legge e scrive da sola. Ha disegnato tantissimi fiori colorati e la scritta dice TANTI AUGURI NONNA BIS. BUON COMPLEANNO. Gli anni non mettiamoli che è meglio.”
 
“Si si ci siamo tutti, si, domani pomeriggio, per le quattro… Venite giù con calma dai… Noi le abbiamo preso degli orecchini e una spilla, ne ha milioni di spille, le adora!!! Si si, ci sono Raffy e Roby, sai, Nico è troppo forte, mi fa morire: biondo come un angelo, con quel faccino furbo da demonietto! E’ troppo forte! No, Emy è una signorina, sembra una principessa, domani la vedrai… non è mica come la mia che è un maschiaccio mancato.”
 
“Ma si dai prendile quello che vuoi, lo sai che le piace tutto, si, anche dei saponi profumati, bell’idea. La nonna impazzisce per le saponette!!! Si si, vengono anche Nadia e Luciano con Serena. Troppo simpatica. Poi con Giorgia va d’accordo sai, sono venuti a cena poco tempo fa e non le abbiamo nemmeno sentite, hanno colorato tutto il tempo…”
 
“No, no, non lo sa, le facciamo una sorpresa. Chissà che faccia che farà, non se lo aspetta davvero! Poi Marco le porta un mazzo di fiori, figurati!!! Magari ci scappa anche la lacrima, conoscendola…”
 
“Si si, ci sono anche i miei e gli zii, ci siamo tutti dai, che bello che ci vediamo! Anche la nonna ha una voglia di vedervi!!!! Soprattutto la piccola Bianca dai, diciamo la verità, che siamo tutti curiosi di vedere lei, di voi ne possiamo anche fare a meno… Ma scherzoooooooooo!!!!!”
 
“Si, il nonno sta bene, si si è in gran forma, la fa sempre arrabbiare, come al solito, ma ormai, dopo una vita insieme… lei si sarà abituata no? Lui però ha una testa!!!! Lei è una santa…
Eh si, non è stata bene per un bel pò, temevamo il peggio, ma per fortuna si è ripresa alla grande! Pensa che Giorgia è sempre insieme a lei, la prima cosa che fa quando esce dall’asilo è andare a salutare la nonna Renata. Poi colorano, giocano, Giorgia disegna per lei, chiacchierano, insomma son sempre insieme!”
 
“Eh si, gliene voglio proprio tanto, per me è come se fosse la mia seconda mamma, non glielo dico abbastanza spesso, ma lei lo sa. Lei? Lei per me darebbe un braccio, la mamma me lo dice sempre… Sono contenta che la bambina passi tanto tempo con lei, così se la ricorderà poi, si insomma più avanti dai…
Hai ragione, hai ragione, non pensiamo a ste cose, speriamo che succeda fra mille anni…”
 
“Ok, dai, ti lascio andare, tanto ci vediamo domani alla festa. Chissà come sarà contenta. Un bacio a tutti dai, guidate piano. A domani. Ciao ciao. Un bacione.”
 
 

 

Sarebbe bello se oggi fosse andata così, vero nonnina?
Mi manchi sempre. Mi manchi tanto. Buon compleanno. Ti faccio gli auguri da quaggiù.

Insalata di ceci by Il Cucchiaio Verde

Conoscete il Cucchiaio Verde? Si tratta di un libro di cucina, rigorosamente vegetariana, che contiene delle ricettine davvero davvero sfiziose. E’ molto interessante perché ci spiega gli errori dell’alimentazione moderna, dagli eccessi calorici al ridotto uso di fibre, di come sono cambiati i consumi alimentari in Italia, del perché, che cosa è un ingrediente naturale e quali sono le sue proprietà. E molto altro. Insomma, è un libro molto interessante da leggere per la prima parte che ci informa, ci guida e nel mio caso, ci apre un pochino gli occhi mettendoci di fronte a conseguenze poco gradevoli provocate da uno stile di vita non troppo corretto, e nella seconda che invece ci presenta tantissime ricette molto molto buone da gustare in ogni periodo dell’anno, trattandosi di primi piatti, secondi, insalate, zuppe… Insomma, un libro completo che soddisfa tutti i palati, vegan e non!
Questa ricetta la stiamo cucinando spesso: si tratta di una gustosissima zuppa di ceci, da servire bella calda con dei crostini o del pane casereccio nelle fredde giornate invernali.
Deliziosa!

Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di ceci secchi (vanno bene anche quelli in scatola pronti per l’uso)
200 gr. di bietoline
400 gr. di pomodori pelati (se usate quelli freschi la zuppa è ancora più buona)
1 cipolla
1 spicchio di aglio
sale
olio evo
4 fette di pane caserecchio
parmigiano

Come fare:

Lavare i ceci e lasciarli in ammollo tutta la notte in acqua fredda (se si usano i ceci secchi), scolarli e cuocerli a fuoco moderato coperti dall’acqua. Quando sono cotti e teneri, scolare e fare intiepidire. 
In un tegame far rosolare la cipolla tritata e l’aglio intero. Aggiungere le bietole tagliate a striscioline e dopo qualche minuto unire anche i pomodori, salare e cuocere per mezz’ora. Aggiungere quindi i ceci e fare insaporire per dieci minuti. Abbrustolire il pane e metterlo nelle scodelle. Versare la zuppa sul pane, spolverare di parmigiano e servire.

I LOVE in Gennaio….

 
Ammetto di seguire parecchie youtubers on-line, in questi mesi poi ho aumentato la mia cerchia di “preferite”, e mi piacciono tantissimo i video dove le ragazze ci fanno vedere tutte le cose che hanno gradito di più in un determinato mese, che siano relative al make-up, alla casa, all’abbigliamento, al cibo… insomma qualsiasi categoria che possa essere piaciuta o usata in quel determinato periodo. Ho pensato di fare la stessa cosa, spero piaccia anche a voi!!!
 
 
3. Maglie, magliette e camicie in super saldo by Oltre
 
4. Il mascara Supreme volume by Wjicon
 
5. Il tea alla vaniglia di Twinings
 
6. L’eau de Toilette di Petites Canailles
 
7. La cover gufosa per il mio I-Phone 4s
 
8. Le cremine per le mani dell’Occitaine
 
9. Il kit gel nails at home (lampada led+smalti) di Essence
 
10.La cover-portafoglio porta I-Phone porta monete e documenti
 

Colazione da Tiffany

Questo è il libro che sto leggendo in questi giorni. Inutile raccontarvelo, perchè “Colazione da Tiffany” è talmente famoso che è quasi impossibile non avere visto il film o non sapere di che cosa parla. Per chi non lo conoscesse, ecco la trama del libro presa da Wikipedia.
 

“La vita di Holly Golightly, una ragazza al tempo stesso dolce, caparbia, cinica e sognatrice, è raccontata da un aspirante scrittore, suo amico e vicino di casa.

La storia prende inizio dal ritrovamento, da parte del barista Joe (innamorato di Holly), di una strana foto che ritrae una statua africana dalle fattezze della ragazza. Da qui si dipana un lungo flashback nel quale l’autore ricorda gli anni precedenti, quando conobbe Holly, sua vicina di appartamento nell’Upper East Side di New York. Ella era alla ricerca del suo posto nel mondo, un posto come la gioielleria Tiffany, dove si sarebbe sentita protetta e al sicuro e avrebbe smesso di avere quelle che chiama le sue “paturnie”. Nel frattempo, però, vive una vita altamente sregolata, fatta di mondanità, eccessi e di espedienti atti a mantenerla sempre così. Tra di essi ci sono quelli di accompagnarsi a dei ricchi facoltosi di cui non è assolutamente innamorata, e di andare a trovare ogni giovedì Sally Tomato, gangster mafioso in cella a Sing Sing e riferire al suo avvocato delle misteriose ‘”previsioni del tempo”. Unica compagnia fissa è quella di un gatto rosso senza nome.

Tra il protagonista e Holly nasce un rapporto di difficile interpretazione: amore platonico, amicizia tra uomo e donna, complicità che a volte sembra alludere all’omosessualità del narratore. Lui è ammirato dal carattere e dallo stile di vita della ragazza, finché fa la conoscenza di un veterinario del Texas che gli rivela molte cose su Holly: la ragazza si chiama in realtà Lula Mae ed è sua moglie. Il dottore dice di averla sposata quando ancora era una ragazzina, un’orfana che lui aveva adottato assieme al fratello Fred. Doc tenta di riportarla a casa, ma lei rifiuta.
Questo episodio, assieme alla relazione di Holly con Rusty Tawler, un miliardario immaturo e antipatico, porta a diversi attriti tra il protagonista e la ragazza, che sfociano in una rottura. Che però si acquieta quando lui la soccorre in seguito a una crisi dovuta alla morte di suo fratello Fred in guerra. In seguito alla fine della relazione con Rusty, Holly si fidanza con un politico brasiliano, Jose, gentile ma molto attaccato all’immagine politica. Ben presto Holly rimane incinta di Jose, e questi decide di portarla con sé in Brasile per sposarla.
Quando ormai tutto sembra essere stato deciso, Holly invita il protagonista ad una cavalcata nel parco; il cavallo di quest’ultimo si imbizzarrisce e, per salvarlo, Holly perde il bambino. Al ritorno, Holly viene però arrestata: le “previsioni del tempo” che lei portava da Sally Tomato al suo avvocato erano in realtà istruzioni spionistiche e mafiose. Solo grazie all’intercessione del suo ex manager Holly viene liberata, ma Jose la abbandona dicendo di non voler essere vittima di uno scandalo, sposandola. Holly tuttavia decide di non rinunciare ad andarsene in Brasile, e così abbandona il suo gatto a Spanish Harlem, sulla via per l’aeroporto. Solo poco prima di partire lei ha dei ripensamenti e, in lacrime, corre a cercare la bestiola, capendo quanto fossero in realtà legati e si appartenessero (e, indirettamente, lei fosse legata allo scrittore). Ma purtroppo non riesce a ritrovarlo e, dopo aver strappato al suo amico la promessa di ritrovare il gatto, parte per il Brasile.
Il protagonista non sentirà mai più Holly se non da una sola lettera pochi mesi dopo. Ritroverà il gatto, che adesso abita in una famiglia, e spera che anche Holly abbia trovato il suo posto nel mondo.”(Fonte: qui).

 
Che cosa dire di Audrey Hepburn? Un mito vivente, un’attrice meravigliosa e un’icona di stile. Io la adoro e voi?

 

I LOVE in Gennaio….

Ammetto di seguire parecchie youtubers on-line, in questi mesi poi ho aumentato la mia cerchia di “preferite”, e mi piacciono tantissimo i video dove le ragazze ci fanno vedere tutte le cose che hanno gradito di più in un determinato mese, che siano relative al make-up, alla casa, all’abbigliamento, al cibo… insomma qualsiasi categoria che possa essere piaciuta o usata in quel determinato periodo. Ho pensato di fare la stessa cosa, spero piaccia anche a voi!!

 

1. FACEMASK Rasberry Smoothie by H&M
2. Le nuove fragranze Yankee Candle
3. Maglie, magliette e camicie in super saldo by Oltre
4. Il mascara Supreme volume by Wjicon
5. Il tea alla vaniglia di Twinings
6. L’eau de Toilette di Petites Canailles
7. La cover gufosa per il mio I-Phone 4s
8. Le cremine per le mani dell’Occitaine
9. Il kit gel nails at home (lampada led+smalti) di Essence
10.La cover-portafoglio porta I-Phone porta monete e documenti

Haul Born Pretty Store

IMG_0404

Se anche voi come me, amate lo stile manga, vi consiglio questo sito che ho scoperto da pochissimo tempo, Born Pretty Store, dove ho acquistato oggettini vari di cancelleria a prezzi veramente bassissimi. Inizio col dirvi che la merce arriva da Singapore, quindi dall’Asia, con spedizione gratuita, ma i tempi di consegna sono lunghi. Io ho acquistato il 29 dicembre e il pacco mi è arrivato il 31 gennaio, insomma più o meno ci mette un mese. Vi consiglio se ordinate, di spendere poco, anche se io sono stata tentata di fare un mega ordine perché ci sono cosine davvero davvero carine, per due motivi: il primo, se la merce non dovesse arrivare non avreste buttato via cifre esorbitanti; il secondo, più alto è il valore della merce, più grande quindi le dimensioni del pacco, più aumentano i rischi di incappare nella dogana e pagare un sovrapprezzo. A me non è successo per fortuna, ma può benissimo capitare. Ma bando alle ciance, vi mostro in dettaglio cos’ho ordinato (sul sito selezionate la lingua italiana e andate sul menu a tendina per scegliere la voce Cancelleria).

1. La penna orsetto: prezzo 1€ più o meno

2. Women’s Concise Card Pouch Simple Card Bag Portable Gather Bag (ehhhh????): prezzo 2,22€

3. Note pad: prezzo 1,43€

4. Magic Book Note Book: prezzo 2,12€

5. Note book sticky note (il mio preferito fra tutte le cose ordinate): prezzo 1,82€

6. Card Case: prezzo 1,50€ più o meno

7. Card Case: prezzo 1,70€

8. Porta tessera: prezzo 0,50€ circa

9. La penna con l’animaletto e il righello: prezzo 1,13€

10. Le penna vitamina: prezzo 1€

SENZA NUMERO (dimenticato!) Fiocchetto rosso autoadesivo: 0,73€

Ho acquistato inoltre questi due articoli qui sotto che non ho fotografato entrambi a 0,73€: il primo è un fiocchettino da mettere di bellezza nel foro dove si infila lo spinotto delle cuffie (diciamo che lo ripara dalla polvere), io ho ricevuto quello bianco, e il secondo è una piccola lisca di pesce in gomma per arrotolare le cuffiette; la mia è fucsia.

     

Tirando le somme deve dire che mi ritengo soddisfatta: infatti mi è arrivato tutto, la merce corrisponde a quanto ordinato, i prezzi sono bassi, certo sono oggettini di cui si può benissimo fare a meno, però spendendo così poco ci si può sentire anche meno in colpa no??? Unico neo da segnalare, è il fatto che su molti articoli non è possibile scegliere il colore desiderato, arriva a random, e questo  non mi piace molto. Per il resto pollice in alto. E voi?? Avete mai acquistato su questo sito? Cosa ne pensate? Fatemi sapere mi raccomando!