Pollo alle mandorle (un pò cinese, un pò italiano…)

Prima ricetta dell’anno nuovo…. (per la serie… vedi proposito numero quattro, a proposito di cucina “che non fa troppo male”, non troppo dietetica o estremamente salutare, che io proprio non ce la faccio, sorry!!!!). Questa sera ci siamo letteralmente sbaffati il pollo alle mandorle che fra l’altro, non avevo mai cucinato… Devo dire che è riuscito piuttosto bene, anche se ho dovuto “italianizzarlo” un pochino per la mancanza di qualche ingrediente in cucina… A dimostrazione del fatto che tutto si aggiusta, con un pò di inventiva e pochissimo mestiere no??? Non sarà stato il pollo alla mandorle migliore di Pechino, ma vi assicuro che anche il mio non era niente male…
Vi scrivo la ricetta con tutti gli ingredienti necessari e poi le mie piccole modifiche!
Gnam gnam!
 
Pollo alle mandorle
(da “I quaderni della Prova del Cuoco – Il pollo è servito – 2007)
 
 

Ingredienti per quattro persone:
 
450 gr. di petto di pollo tagliato a piccoli pezzi
150 gr. di mandorle pelate
100 gr. di fagiolini
100 gr. di germogli di bambù in scatola sgocciolati
1 cipolla media tritata
1 costa di sedano tagliato a pezzettini
zenzero fresco grattugiato
salsa di soia
3 cucchiai di Maizena
1/2 dl di brodo di pollo
3 cucchiai di Sherry
2 cucchiai di olio di sesamo
2,5 dl di olio di arachidi
sale, pepe
 
 
I miei ingredienti: (si fa come si può)
 
450 gr. di petto di pollo tagliato a piccoli pezzi
150 gr. di mandorle pelate
100 gr. di fagiolini (surgelati)
100 gr. di germogli di bambù in scatola sgocciolati (io mi sono completamente dimenticata di comperarli… quindi… niente!)
1 cipolla media tritata
1 costa di sedano tagliato a pezzettini
zenzero fresco grattugiato (io ho usato quello in polvere)
salsa di soia
3 cucchiai di Maizena
1/2 dl di brodo di pollo(io ho usato il “Cuore di Brodo” versato direttamente in padella)
3 cucchiai di Sherry (no, non ce l’ho in casa! ho usato l’aceto balsamico…)
2 cucchiai di olio di sesamo (olio di semi vari)
2,5 dl di olio di arachidi (olio di semi vari, non sarà la stessa cosa però dai!!!!!!)
sale, pepe
 
 
Come fare:
 
 
Annunci

Nevica!

Ogni volta che nevica la mia bambina mi ricorda quanto possa essere divertente, e attraverso di lei, affiorano ricordi sepolti nella memoria che mi sciolgono la mente e il cuore.
Non mi piace molto la neve, si sa, ma ad ogni suo sorriso imparo ad amarla un pochino anche io…

Propositi

Proseguo con i miei propositi per il nuovo anno, ecco il secondo… DIVERTIRMIIIIIII!!! Non che nel 2012 non mi sia divertita, intendiamoci, ma quest’anno ho deciso dedicarlo un pochino di più a me stessa, concentrandomi di più su di me, su ciò che mi piace e che mi piacerebbe fare. Più occasioni di divertimento e coccole per me, alcune da gustare da sola, altre (la maggiorparte!) da condividere con la mia meravigliosa famiglia. Non a caso, in questa fotografia i miei due tesori non mancano (lei è quella con il cappello fucsia sul cavallino a destra…)Un pò di sano egoismo a volte non guasta!

Cookbooks

Adoro i libri di cucina… Soprattutto quelli illustrati… Così ho cercato in rete qualche titolo da condividere con voi, in attesa di acquistarne qualcuno e poterlo avere fra le mani. Questi che ho trovato sono, a mio avviso, davvero davvero meravigliosi.
Qualche titolo in più qui, nella mia board dedicata ai cookbook di Pinterest. 
 
 
COMIDA LATINA by Marcella Kriebel
 
In questo meraviglioso libro illustrato, l’autrice ci presenta i suoi piatti preferiti, i dessert e le bevande, dal Messico alla Colombia, dall’Ecuador a Porto Rico. Durante questo lungo viaggio attraverso l’America Latina, Marcella kriebel ci illustra quali sono i suoi strumenti preferiti in cucina, e ci fa conoscere alcune squisite preparazioni.
 
 

———————————————

FOOD RULES by Michael Pollan
 
Il giornalista Michael Pollan stila una lista di regole sul mangiare bene e sano, e lo fa con l’aiuto delle favolose illustrazioni dell’artista Maira Kalman, che le rendono sicuramente molto più piacevoli.

———————————————
 
EDIBLE SELBY by Todd Selby
http://theselby.com/

Il famosissimo fotografo americano Todd Selby, ci presenta nel suo libro ben quaranta talenti dell’arte culinaria, scovati nelle cucine di ristoranti stellati, locali alternativi e cucine private.
 

 
———————————————
 
FARM ANATOMY by Julia Rothman
 
L’autrice è cresciuta a New York, ma il marito ha vissuto la sua infanzia in una piccola fattoria nella città di Tabor. Da qui l’ispirazione di illustrare in questo libro tutti gli aspetti tipici della fattoria, come ad esempio i vari tagli del maiale, i tipi di trattore, le varietà dei granai, ricette e lavoretti di bricolage.
 
 

 
———————————————
 
MY ABUELA’S TABLE by Daniella Germain
 
Libro di cucina messicana. Ricette che vengono dal cuore, tramandate dalla nonna alla mamma, e successivamente dalla mamma alla figlia, Daniella. Cucina di base e cucina tipica messicana.
 

 
———————————————
 
WHOLE LARDER LOVE by Rohan Anderson
 
La storia di un ragazzo australiano crescito nella fattoria di famiglia, che ama cucinare piatti rustici e tradizionali, con ingredienti con cui è cresciuto, che ha coltivato, cacciato o pescato. Storia raccontata da fotografie strepitose.
 

———————————————
 
THE DRAW AND COOK – THE BOOK
 
Il libro è il risultato di sito che raccoglie le meravigliose ricette di cucina illustrate da artisti di tutto il mondo, coniungando così cibo e arte. Ideato da Nate Padavik e Salli Swindell, fratello e sorella, che durante una vacanza con le rispettive famiglie intuirono quanto potessere essere divertente l’accoppiamento fra queste due componenti.  
 

Ci sono libri di cucina che protreste consigliarmi???
 

Propositi

Buon anno a tutti!!!!! Che sia un 2013 in ascesa, auguro a tutti la realizzazione dei propri desideri, vi auguro di vivere ogni giorno in felicità totale, di avere un buon posto di lavoro (magari fisso?!?) e di godere di ottima salute!!! Detto questo, (lo so che sembra banale, ma io metto sempre al primo posto la salute e, di questi tempi, il lavoro è sicuramente al secondo), per quanto riguarda l’inizio del mio anno…. bè, combacia sempre con l’inizio dei buoni propositi…
Lo scorso anno ho stilato una lista di ben cinque desideri per il 2012, che poi in realtà erano più propositi che desideri… o entrambi?? forse, ma dico la verità, proprio proprio tutti non li ho realizzati… Eccomi qui allora, ancora, nel mio nuovo anno, a formulare la lista dei miei mitici cinque… bè, un paio sono ancora in lavorazione direi… Vi lascio il primo per ora!