Vigilia: prepariamo le ricette di Natale

 
Vigilia di Natale: pomeriggio a cucinare….
 
Dopo una pianificazione molto attenta… ecco il nostro menù natalizio composto da antipasti più o meno elaborati, e il classico dei classiconi come primo piatto: ravioli con sugo o diavoletti in brodo. Niente secondo, tutti gli anni non ci si arriva a gustarlo, e siccome ho una mamma pasticcera, quest’anno ho voluto godermi il dolce senza essere strapiena di cibo.
 
 
 
 
 
Ecco dunque le ricette cucinate oggi:
 
Insalata russa
(ricetta della Signora Barbara, mamma della mia amica Martina)
 
Ingredienti:
 
2 patate grosse
3 carote
1 scatoletta di tonno
1 manciata di capperi sotto sale
pasta di acciughe q.b.
1 manciata di olive verdi snocciolate
qualche cucchiaio di giardiniera o acetelli
maionese
 
Come fare:
 
Lessare le patate e le carote per 15 minuti dal bollore dell’acqua. Fare raffreddare e tagliarle a tocchettini molto piccoli con un coltello affilato. Porle in una ciotola. Frullare insieme il resto degli ingredienti: tonno, capperi, pasta di acciughe, olive, giardiniera o acetelli che siano e incorporare il tutto alle verdure lessate. Incorporare per bene la maionese e decorare il tutto con gli ingredienti che ci sono rimasti. Non aggiustare di sale perchè ci sono già i capperi e il tonno che danno equilibrio al piatto.
 
 
Caponata Siciliana
(la ricetta qui)
 
Ingredienti:
 
4 grandi melanzane tonde
150 g di olive verdi denocciolate
90 g di capperi sottosale
30 g di uvetta
30 g di pinoli
4 dl di salsa di pomodoro
1 dl di aceto
50-80 g di zucchero (dipende dal tipo di aceto)
1 cipolla
2 coste di sedano
basilico
3 cucchiai di mandorle
pangrattato
olio
sale
 
Come fare:
 
Tagliate le melanzane a cubetti e friggeteli in una padella colma d’olio ben caldo, sgocciolateli con la paletta bucata e asciugateli su carta assorbente da cucina. In un tegamino con il doppio fondo fate caramellare la cipolla tagliata ad anelli sottilissimi con 40 grammi di zucchero. In un pentolino fate scaldare la salsa di pomodoro poi unite l’aceto e il restante zucchero. Sbollentate il sedano e tagliatelo a pezzetti. Sbollentate le olive e tagliuzzatele. Fate ammorbidire l’uvetta in poca acqua calda. Lavate i capperi in una ciotola di acqua e aceto. In una larga padella fate scaldare due cucchiai d’olio e fatevi dorare il sedano con la cipolla caramellata, aggiungete i capperi, le olive, le uvette strizzate, i pinoli e, dopo alcuni minuti, la salsa di pomodoro, il basilico spezzettato a mano, la dadolata di melanzane e fate sobbollire per 15 minuti. Regolate il sale e lo zucchero. Ritirate e trasferite la caponata sul piatto da portata. In un padellino scaldate un filo d’olio, aggiungete il pangrattato, fatelo dorare e poi cospargetelo sulla caponata, completate con le mandorle pelate, tostate e tritate e lasciate raffreddare prima di servire a tavola.
 
Patè di fegatini di pollo alla toscana
(la ricetta qui)
 
Ingredienti: (2 persone)
 
100 g di fegatini di pollo
1/2 cipolla
1 cucchiaino di capperi dissalati
1/2 bicchiere di vin santo
(io ho usato vino bianco da cucina)
Pasta d’acciughe qb
Acqua qb
Sale
Pepe
 
1 “frusta” di pane toscano
1/2 l di brodo di pollo
 
 Come fare:
 
Lavo e asciugo i fegatini.
In un padellino con dell’olio preparo un soffritto con un battuto di cipolla e faccio rosolare i fegatini.
Nel frattempo taglio le fette di pane piuttosto spesse e se sono di pane raffermo le utilizzo così come sono, altrimenti le tosto per evitare che si sfaldino.
A cottura ultimata trito i fegatini finemente e li rimetto in padella con i capperi dissalati e la pasta di acciughe.
Lascio insaporire e aggiungo il vin santo.
Aggiungo sale, pepe e dell’acqua se il pâté risultasse troppo denso.
(Io ho frullato il tutto rendendolo appunto patè).
Bagno nel brodo caldo solo un lato della fetta di pane e la spalmo con abbondante pâté; guarnisco con del rosmarino e un filo d’olio.

 
 

 
Per i gamberi: li ho semplicemente passati in padella con olio, aglio e prezzemolo e sfumati con il vino bianco per pochi minuti. Li ho sgusciati e utilizzati per guarnire le tartine.
 

                                          ————————————————————-

E dopo tutta questa fatica in cucina, mi godo l’albero, l’atmosfera, l’attesa per l’arrivo di Babbo Natale, e questa magica notte…

Auguri a tutti voi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...