Coniglio alla ligure by Marco

 
Oggi cuciniamo un secondo di carne. Premessa: a me non piace il coniglio… Non lo cucino mai…. Mio marito invece lo adora… Per poterselo finalmente gustare dopo moooooolto molto tempo, se lo è dovuto cucinare da solo!!! Risultato: delizioso! Naturalmente io non l’ho mangiato, ma mi sono fatta mezza baguette intinta nella fantastica “puccetta” del coniglio…. Meravigliosa!
 

Ingredienti:

coniglio a pezzi (circa 800 gr.)
15 gr. di lardo tagliato a fettine sottilissime
un trito di rosmarino, origano, timo e aglio (due cucchiai in tutto circa)
20 olive nere in salamoia
una manciata di pinoli
una cipolla bianca
un bicchiere circa di olio di oliva
1/2 litro di vino bianco
sale e pepe q.b.

Come fare:

Tagliare la cipolla in grossi pezzetti e farla rosolare in due cucchiai di olio di oliva. Aggiungere il coniglio e, a fiamma bassa, cuocerlo per una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, toglierlo dalla pentola (noi abbiamo utilizzato un tegame di terracotta) eliminare i pezzetti di cipolla, ed aggiungere al fondo di cottura il restante olio e successivamente il lardo e il trito di odori (attenzione al timo!!!! se non piace, usarne davvero poco perchè è molto forte!). Rimettere in pentola la carne, alzare la fiamma e cuocerla per circa un’ora bagnandola spesso con il vino bianco (noi abbiamo usato uno chardonnay) per renderla morbida e naturalmente, evitare di bruciarla. Importante: a metà cottura aggiungere i pinoli e le olive nere.
 
E bravo mio marito Marco!
 
Gnam gnam!!!
Annunci