Coniglio alla ligure by Marco

 
Oggi cuciniamo un secondo di carne. Premessa: a me non piace il coniglio… Non lo cucino mai…. Mio marito invece lo adora… Per poterselo finalmente gustare dopo moooooolto molto tempo, se lo è dovuto cucinare da solo!!! Risultato: delizioso! Naturalmente io non l’ho mangiato, ma mi sono fatta mezza baguette intinta nella fantastica “puccetta” del coniglio…. Meravigliosa!
 

Ingredienti:

coniglio a pezzi (circa 800 gr.)
15 gr. di lardo tagliato a fettine sottilissime
un trito di rosmarino, origano, timo e aglio (due cucchiai in tutto circa)
20 olive nere in salamoia
una manciata di pinoli
una cipolla bianca
un bicchiere circa di olio di oliva
1/2 litro di vino bianco
sale e pepe q.b.

Come fare:

Tagliare la cipolla in grossi pezzetti e farla rosolare in due cucchiai di olio di oliva. Aggiungere il coniglio e, a fiamma bassa, cuocerlo per una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, toglierlo dalla pentola (noi abbiamo utilizzato un tegame di terracotta) eliminare i pezzetti di cipolla, ed aggiungere al fondo di cottura il restante olio e successivamente il lardo e il trito di odori (attenzione al timo!!!! se non piace, usarne davvero poco perchè è molto forte!). Rimettere in pentola la carne, alzare la fiamma e cuocerla per circa un’ora bagnandola spesso con il vino bianco (noi abbiamo usato uno chardonnay) per renderla morbida e naturalmente, evitare di bruciarla. Importante: a metà cottura aggiungere i pinoli e le olive nere.
 
E bravo mio marito Marco!
 
Gnam gnam!!!

Gara di Torte – Ultimo Atto!!!!

 
Eccola qua la mia tortina in gara!!!!! Ok, non ho vinto, vabbè si sapeva, ma il mio punteggio è stato più che dignitoso, e la mia tortina ha battuto addirittura quella di mia suocera (con non poca soddisfazione….) Alla fine ho optato per la super buona torta pere – amaretti – cioccolato. Ecco qualche foto della gara….
 
 
 

 
Le “candidate” erano ben trentasette…. e la cosa bella della gara è stata che alla fine le torte sono state tagliate e ce le siamo magnate tutte!!! Insomma… ci siamo divertiti!
 
Un’altra ricetta stra-candidata per questa gara era quella della torta al cioccolato e mandorle di Luca, (che ringrazio tantissimo) che vi stra-consiglio di provare perchè è buonissima!!!! Eccola qui!
 
 
 
 
Ingredienti:
 
200 gr. di burro (temperatura ambiente)
200 gr. di zucchero
5 uova (tuorli + albumi)
200 gr. di cioccolato fondente
1 cucchiaio di cacao amaro
2 cucchiai di fecola
300 gr. di mandorle (crude e macinate)
 
 
Procedimento:
 
Mescolare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una bella crema. Aggiungere i tuorli sbattuti in precedenza, il cioccolato fondente già fuso sul fuoco (a bagnomaria) e fatto raffreddare, il cacao amaro e la fecola. Aggiungere la polvere di mandorle.
A questo punto montare gli albumi a neve ferma e aggiungerli molto delicatamente all’impasto.
Cuocere il tuto in una teglia a cerniera, imburrata e infarinata a 170°C per 35-40 minuti circa. Quando il dolce si sarà raffreddato spolverizzare con lo zucchero a velo.
 
GNAM GNAM!
 
PS GRAZIE A CRISTINA PER IL PREMIO DATOMI SUL SUO BLOG!!! LOVE!

Gara di torte – Atto secondo

Questa torta, è talmente buona che purtroppo non ho fatto in tempo a fotografarla, che era già finita. La ricetta è quella della zia Silvana, che ringrazio davvero tanto, perchè credo che questa sia la prelibatezza giusta da presentare alla gara di domenica pomeriggio….
Data l’assenza di fotografie, posto subito le istruzioni su come realizzare questa magnifica torta casalinga, assolutamente da provare!
 
Torta pere e cioccolato
 
Per l’impasto
300 gr. di farina
150 gr. di burro
3 tuorli
lievito q.b. per la dose di farina (circa un cucchiaio)
 
Per il ripieno
2 pere mature
cioccolato fondente a scaglie o in gocce
amaretti e biscotti secchi tritati grossolanamente
 
Impastare farina, burro, zucchero, lievito e tuorli. Tirare la sfoglia (la zia non la fa riposare, altrimenti fasciarla nella pellicola trasparente e lasciarla in frigo per un’oretta circa) e foderare la teglia con 2/3 della pasta. Cospargere la sfoglia con il trito di amaretti e biscotti secchi: andate ad occhio per le dosi, a seconda dei vostri gusti. Tagliare le pere a fettine sottili e disporle sul fondo di amaretti e biscotti ed aggiungere una manciata di cioccolato fondente. Con il resto della pasta fare delle palline grosse come delle nocciole e ricoprire tutta la torta. Aggiungere infine un’altra manciata di cioccolato fondente.
Cuocere per mezz’ora circa a 180°C.
Quando la torta è fredda cospargerla di zucchero a velo.
 
Sabato la cucinerò per presentarla alla gara di torte domenica pomeriggio e dato che non potremo mangiarcela spero di riuscire a postare la foto!
Gnam gnam!!!
 
     

Prima lezione di pattinaggio

 
 
Con l’inizio della scuola iniziano le varie attività sportive… Noi abbiamo scelto il pattinaggio, vuoi per comodità, vuoi perchè Giorgia ha detto che ci voleva andare, dopo aver assistito entusiasta ad una dimostrazione.
Eccoci in palestra a provare questo fantastico sport!
 
Commenti a caldo del dopo lezione:
“Giorgia ti piace pattinare?”
“Si mamma”
“Allora ci veniamo ancora?”
“NOOOOOO”!!!!!!!!!!!!!!
 
Bene, benissimo. Peccatissimo perchè si era già lasciata andare e camminava da sola… Va bè, provo ancora una volta e poi vedremo…
 
TO BE CONTINUED…..
 

Il mio cuore…. è rimasto sul Lago Maggiore!

Il Lago Maggiore è sicuramente una delle nostre mete preferite.
Rilassante, romantico, riposante, magico….
Oggi ci siamo concessi un’intera giornata a Stresa, e alle Isole Borromee: l’Isola Bella, l’Isola Madre e l’Isola dei Pescatori, che si possono raggiungere soltanto con il traghetto in quanto in centro lago.
Giorgia si è divertita tantissimo sulla “barchina”, come la chiamava lei, durante i trasferimenti fra isola ed isola ed anche a dare da mangiare alle anatre ed ai piccioni a bordo lago. Per concludere questa meravigliosa giornata in bellezza, una piccola tappa ad Orta San Giulio, sul Lago d’Orta, per una tranquilla cenetta con una vista davvero deliziosa.
La meta ideale per un week end all’insegna delle coccole e del  romanticismo…
Ve lo consiglio…
 
 

 

Gara di torte – Atto Primo

Sono stata iscritta da mia suocera ad una gara di torte che si terrà qui in paese il 23 settembre, e vi dico la verità, partecipo con non troppo entusiasmo per due motivi:
1) non sono così brava con i dolci
2) non mi piacciono le gare e soprattutto non mi piace partecipare a cose “con il pubblico” che ti guarda (lo so lo so, è stupido, però è così…)
Comunque, sono già all’opera con le prove generali per cercare di salvare la pellaccia ed evitare brutte figure. Sto consultando e provando diverse ricette, e ancora non ho trovato quella giusta…
Questa è la prima che ho provato, devo dire che il gusto della torta è molto buono, ma essendo senza lievito, manca un pochino di quell’effetto scenografico che è necessario ad una gara (saremo giudicate anche per questo aspetto, oltre che gusto, profumo ed originalità della ricetta).
Vi scrivo come fare questa torta e ve la consiglio anche, perchè è davvero davvero buona, e se qualcuna di voi ha qualche consiglio per qualcosa di speciale che mi possa fare vincere la gara (scherzo!!!), coraggio, fatevi avanti!!!!

HELP ME!!!

Torta soffice con frutta al vino

Ingredienti per 4 persone:

1kg. di pere kaiser
1 grossa mela Renetta
100 gr. di amaretti secchi
100 gr. di biscotti secchi
4 uova
2 chiodi di garofano
un pezzetto di cannella
2 scorzette di limone non trattato
1 dl di vino bianco
80 gr. di zucchero semolato
2 cucchiai di farina 00
sale
burro e farina per lo stampo

Da fare prima:
sbucciare la frutta, tagliare le pere a pezzi e la mela in quarti. Sbriciolare biscotti e amaretti. Separare i tuorli dagli albumi in due diverse ciotole.
 
In una pentola mettere i chiodi di garofano, la cannella, le scorzette di limone, il vino, la mela, le pere e fare cuocere il tutto con il coperchio per circa 20 minuti fino a quando i quarti di mela si disfano. Mescolare energicamente a fiamma viva, lasciando asciugare il composto. Versarse il tutto in un colino e fare raffreddare. Eliminare quindi i chiodi di garofano, la cannella 3 le scorzette di limone. Sbattere i tuorli con lo zucchero, unire la farina setacciata, la frutta fredda, gli amaretti e i biscotti.
Montare a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale, incorporarli delicatamente al composto. Versare l’impasto in una tortiera di 22 cm di diametro, imburrata e infarinata e fare cuocere a forno caldo a 180°per35 minuti.
 
Gnam gnam freddo!
 

Primo giorno di scuola (materna)

Ciao a tutti!!! Sono Giorgia! Volevo dirvi che oggi è stato il primo giorno di scuola materna (per il secondo anno). Vi piaccio nella foto??? La mamma me la fa sempre tutti gli anni, il primo giorno di scuola (fissata!!!). Comunque, volevo dire che questa mattina è andata bene, insomma benino, all’inizio ho pianto un pò, ma poi mi sono messa a giocare, soprattutto quando siamo usciti in giardino. Quando la mamma mi è venuta a prendere ero pazza di gioia e me ne sono voluta subito andare… tanto domani sono di nuovo li no???
 
Ciao a tutti,
Giorgia!