Caro 2011 ti scrivo

Caro 2011 ti scrivo,

un pò per tradizione (qui e qui) e un pò perchè ne sento il bisogno… Un bilancio è doveroso dopo un lungo anno trascorso insieme, io, te, la mia famiglia, i miei pensieri e i miei progetti. Vorrei dirti tante cose che si trovano rinchiuse nel mio cuore e nella mia testa, ma credo che siano troppo intime per scriverle e che resteranno segretamente custodite fra me e te.
Intanto grazie, per tutto quello che mi hai portato, soprattutto per le nuove vite, i bambini che amiamo così tanto e che hanno arricchito la nostra famiglia e le nostre giornate in modo così speciale… Grazie per Nicolò, il bambino più bello del mondo, grazie per Matteo e per la sua mamma Daniela, una delle amiche migliori che abbia mai avuto, una persona davvero speciale a cui voglio un mondo di bene e anche se non riesco sempre a starle vicina come dovrei, lei sa che è sempre nel mio cuore. Grazie per il piccolo Edoardo e per la gioia negli occhi della sua mamma e del suo papà ogni volta che lo guardano, e grazie per l’ultima nata, la piccola Letizia, che è una meraviglia della natura e che insieme a Michela e Sergio ci fa sentire ogni giorno ancora più a casa nostra.
Grazie a quest’anno fantastico trascorso con mia figlia Giorgia, perchè vederla crescere imparando a muoversi, a parlare e a chiedere i suoi mille perchè, è stato semplicemente meraviglioso. Imparare a starle vicino e aiutarla nel suo percorso insieme a mio marito è l’esperienza più profonda e significativa delle nostre vite, anche se estremamente impegnativa e faticosa. E grazie anche per lui, per mio marito, a tratti un bambino giocherellone e inaffidabile , ma certamente un uomo forte e capace di farmi sentire sempre sicura di noi, perchè sempre al mio fianco.
Grazie per le mie tre Claudie, che sono un regalo, una certezza e una sorpresa. La prima, mia cugina, un regalo: perchè l’ho ritrovata lo scorso annol’ho rivista nel corso di questo e perchè so che c’è, so dov’è e so che cosa fa ed è bellissimo avere la certezza di poterla abbracciare dopo tantissimi anni trascorsi a pensarla e farmi mille domande su di lei. La seconda, la mia collega, una certezza. La certezza della nostra amicizia, del suo sguardo complice appena alzo gli occhi dalla mia scrivania e incontro il suo, delle nostre risate, dell’intesa perfetta che abbiamo. Quest’amicizia è la mia certezza, con la certezza che continuerà. La terza: una vera sorpresa! La mia Claudietta conosciuta per caso sul web, ma non troppo per caso, che finalmente ho incontrato di persona, e di cui, un giorno, forse, vi racconterò…
Grazie per Paola, la mia migliore amica. Grazie perchè lei è Paola, la mia migliore amica.
Grazie a tanti blog amici, alle nuove amicizie strette in rete, e grazie in particolare a Camilla di ZeldaWasAWriter, in assoluto il mio blog preferito, per allietare ogni mia mattinata con i suoi racconti sempre pieni di gioia, buon umore e sentimenti purissimi.
E’ scontato caro 2011, ringraziarti per la salute che ci hai dato e per la mia famiglia, mia madre e mio padre che mi sono sempre stati vicini e che mi hanno dato una mano enorme nel gestire la mia vita giorno dopo giorno.
Poco tempo fa, ti sei portato via mio nonno e di questo non ti ringrazio affatto, ma devo accettarlo e pensare che hai fatto soltanto il tuo dovere. Spero che ora mi stia guardando da lassù con la mia adorata nonnina che si è portata via il 2009 e che insieme stiano ascoltando un brano di Michael Jackson o di Amy WineHouse, anche se sono certa che i loro gusti musicali siano ben differenti e lontani dai miei.
Ti ringrazio per tutto caro 2011 ed auguro a tutti un anno meraviglioso.
Annunci

5 dedideri per il 2012 by ZeldaWasAWriter

Dopo questo post di Camilla, dopo aver goduto di ciò che scrive, dopo essermi divertita con le sue trovate geniali, ecco i miei cinque desideri per l’anno 2012, che spero tanto di poter realizzare.

1. Crescere lei, al meglio delle mie idee, delle mie forze e delle mie possibilità. Ce la faro’? Naturalmente “lei” è la mia bambina, a cui va il primo pensiero della giornata e l’ultimo della sera, che mi fa crescere ogni giorno insieme a lei e mette ogni giorno in discussione il mio ruolo di mamma. Spero di farcela, di poter godere di un piccolo fruttino ben piantato!

2. Uscire più spesso, con le mie amiche e con my love. Bambini VS Mondanità! Sarà dura! Questo è un desiderio a cui tengo molto, perchè, lo ammetto, ultimamente sono stata poco mondana e molto molto pantofolaia. Sarà perchè lei ha poco meno di tre anni? Credo proprio di si, ma adesso basta ritanarsi in casa. Mondo, arrivoooooo!!!

3. Perdere 5 chili. Alla faccia della mia golosità. *Manu VS Bilancia*

Mamma mia, quanto sarà dura!!! Io sono golosissima di tutto, primi, secondi, dolci, contorni e dopo la convivenza e successivamente con la gravidanza, sono passata da una taglia 40-42 ad una 44! Aiuto! Odio le diete, le limitazioni, pesare il cibo, pensare al conteggio delle calorie, tutto questo mi deprime, ma ce la devo fare, voglio ritornare ad essere il “peso piuma” di prima…. Ma non so se ci riuscirò….

4. Iscrivermi in palestra, preferibilmente un corso di yoga, la mia salute psico-fisica lo vuole! Vorrei praticare qualche sport, dato che quelli che ultimamente conosco sono stirare, spolverare e fare i letti (che tristezza)! Vorrei liberare la mente da tutto, disintossicarmi da stress, ansie, cattivi pensieri e frustrazioni almeno per un paio d’ore la settimana. Credo che questo sia fattibile.

5. Ultimo, ma non ultimo e no retorico:

BE HAPPY!

E voi? Quali sono i vostri desideri per il nuovo anno? Ci avete pensato? ZeldaWasAWriter raccoglie quelli di tutti e li pubblica sul suo magnifico blog, fateci un giro e non smetterete più di leggerla!

Dolce nonno

Io ti ricordo così, come un’immagine bellissima piena di gioia e colori che resterà impressa per sempre nella mia mente. Con lei in braccio, seduta sulla tue ginocchia, proprio dove stavo io quando ero piccina. Perchè non esistono parole per il dolore, solo ricordi, solo pensieri, soltanto frammenti di vita. E ci si aggrappa ai più belli.
Ciao dolce nonnino.

Un packaging molto personalizzato

1. Stampare su carta A4 normale o fotografica, le vostre immagini preferite. Io ho optato per quelle di Giorgia fatte apposta per Natale, con tanto di capello rosso e corna da renna, perchè ciò che dobbiamo impacchettare è il pensierino per le maestre, quindi qualcosa di strettamente legato a mia figlia.
2. Ritagliare la carta in eccedenza, se il regalo è di piccole dimensioni (peccato sprecare una carta natalizia così particolare!).
3. Abbellire il pacchetto con nastrini, ciondoli, biglietti vari…. Io ho utilizzato dei piccoli sali da bagno a forma di caramella, dei nastri riciclati color avorio ed i bigliettini di auguri personalizzati, fatti con SmileBox, prima stampati e poi plastificati.
A parte la pessima qualità delle fotografie, non vi pare un’idea originale per impacchettari i vostri doni?

#leaveamessage

Abbiamo colpito anche noi! Un’idea di Chiara – MaCheDavvero? che mi è piaciuta moltissimo: distribuire pensieri felici dentro bigliettini da lasciare in giro qui e là, dove più ci piace: treno, bagni, uffici, cassetta delle lettere, insomma ovunque! Chiunque lo trovi sarà sicuramente invaso da un’immensa ondata di benessere e felicità! Ecco le mie quattro frasi di positività:

Ed ecco la “versione originale” dei miei bigliettini, quelli che poi ho sparso in giro…
I bigliettini che ho stampato, sono stati plastificati perchè ho colpito in zone aperte, parco giochi, piazzetta, panchine per innamorati….
Che il buon umore sia con voi oggi, ammmiciiiii!!!

Leave a message

A questa iniziativa non si può non partecipare. Wonder la conosciamo tutti no? Ecco, questa è una genialata delle sue. Lasciare un messaggio di amicizia, amore, fratellanza, buon umore, insomma di positività, il giorno 14 dicembre utilizzando un semplice bigliettino di carta che verrà lasciato in giro, così, quasi per caso. Come?
Leggete le istruzioni sul MaCheDavvero? e partecipate numerose!
Io ci sono.