Halloween per i più piccoli

Ormai consuetudine, la festa di Halloween organizzata dalla mia amica Daniela per tutti i bimbi. Lo scorso anno ci siamo divertite moltissimo, nonostante le sfigose malattie di Giorgia. Quest’anno invece, per una serie di tristissimi sfortunati eventi che non vi sto a raccontare, festa privata con cena per le nostre piccoline, anticipata ad oggi per gli impegni lavorativi di mamma e papà! Solo noi amiche con rispettivi mariti, chiacchiere e vino, streghe e scherzetti, è stata una bellissima serata. Grazie Dany, sei sempre la migliore!

Tranquilli bimbi, dal prossimo anno mega feste di Halloween anche per voi!

A proposito di Halloween

A proposito di Halloween una ricetta per un primo sfizioso che mi ha inviato la mia nuova amica Claudia…

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di zucca
320 gr. di pasta (penne)
1/2 lt di latte
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 noce di burro
sale e pepe
parmigiano
salvia se piace

Come fare:

Tagliare a dadini la polpa della zucca e cuocerla facendola leggermente dorare in padella con il burro e la salvia; aggiungere il sale ed il pepe e bagnare con il latte. Continuare la cottura per circa dieci minuti eliminando la salvia alla fine. Aggiungere la cannella in polvere e lasciare riposare il tutto pochi minuti, giusto il tempo di cuocere la pasta.
Una volta cotte le penne, farle saltare in padella con il sughetto e aggiungere il parmigiano.
Mangiarle e gustare in compagnia!
Grazie Claudia!
A proposito di Halloween, guardate bene questa faccia:
La strega Giorgia provvederà al più presto a trasformarla, è già alle prese con i preparativi…

Ricominciamo!!!!

Una cosa è certa, almeno per me: con i primi freddi devo tirare fuori i ferri… Ci sono particolarmente affezionata perchè erano di mia nonna e li conservo come uno dei ricordi più preziosi che ho di lei…. Grazie a questa piccola enciclopedia dei punti, quest’anno spero di affinare la tecnica e riuscire a fare qualcosa di molto molto caldo!
Staremo a vedere….

Un regalo della prateria

Oggi pomeriggio entro in casa e trovo questo nella cassetta della lettere: direttamente dalla Prateria, da lei, come mi ha promesso qualche giorno fa… Certo, io sono della famiglia, sono una privilegiata, il libro di Claudia con tanto di dedica… ma… siccome ho promesso di essere spudoratamente di parte, vi consiglio caldamente di acquistarlo, perchè di sicuro sarà meraviglioso, come è meravigliosa lei del resto!!!
Grazie Claudia, un giorno arriverò anche io nella tua prateria, da te, da Jean e dai tuoi tre tesori, per poterti riabbracciare di nuovo (questa volta per più di dieci minuti però!!!!!).
Ti voglio bene.
Grazie.

Biscotti al miele e alla cannella

Questa sera, invitati a cena da amici, abbiamo portato per loro questi deliziosi biscottini. Facili, belli e buoni! Da provare.
Ingredienti:
100 gr. di burro
300 gr. di farina
200 gr. di zucchero
50 gr. di miele
1 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 bustina di lievito
2 uova
Porre in una ciotola la farina a fontana, lo zucchero, il burro, il miele, le uova, la cannella e il lievito. Impastare bene sino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola trasparente e farlo riposare in frigorifero per almeno un ora.
Stendere poi l’impasto dandogli uno spessore di 1/2 cm circa e con stampini di varie forme ricavare le sagome dei biscotti. Posizionarle sulla teglia ad una distanza di 2 cm circa l’uno dall’altro.
Infornare a forno caldo per 15 minuti a 180°.
Unico consiglio: per rendere più morbidi i biscotti, utilizzare della fecola di patate (150 gr. farina, 150 gr. fecola).

La mia amica Claudia

A volte basta una frase scritta su un biglietto, un pranzo insieme consumato velocemente in ufficio oppure un piccolo regalo che però ha un enorme valore… Queste piccole cose, giorno dopo giorno, hanno nutrito un legame che è diventato ormai speciale, una sicurezza, un’isola felice. Una piccola parte di te che sta nell’altra persona e che ci sta così deliziosamente bene proprio perchè se ne sta li, dentro di lei. L’amicizia con Claudia, dura ormai da diversi anni, a volte ci siamo perse certo, ma poi sempre ritrovate. Credo che la nostra sia questione di chimica, non si sa per quale motivo, ma per qualche strana alchimia, siamo sempre state molto legate pur essendo due persone completamente diverse. Condividere le giornate, il lavoro, le battute che ci fanno morir dal ridere, la passione per la lettura e per la cucina, mi fa sorridere ogni volta che entro in ufficio al mattino e la vedo li, con il suo sguardo complice che incontra il mio, e la giornata incomincia decisamente in salita.
Grazie amica mia. Grazie davvero.

Polenta & Ping Pong

Metti insieme quattro amici veri e una nana, un pranzo a base di polenta e un pomeriggio di metà ottobre che sembra ancora estate. Mescola bene tutti gli ingredienti, aggiungi un pò di pepe, ed ecco il risultato….
Polenta taragna con umido di funghi e salciccia
Ingredienti per polenta:
500 gr. di farina di polenta taragna
3 lt. di acqua per cominciare + aggiunta di acqua q.b.
1 cucchiaio di olio
sale
Mettere l’acqua sul fuoco, salarla, aggiungere un cucchiaio di olio e portare a bollore. Aggiungere quindi la farina (a pioggia) mescolando molto bene per evitare la formazione di grumi. Fare cuocere per almeno 40 minuti (più cuoce più è buona….) aggiungendo acqua se la polenta sembra si addensi troppo. Importante: mescolare molto spesso durante la cottura per evitare che “il tutto” si attacchi.
Ingredienti per umido:
300 gr. di funghi champignon
10 funghi porcini secchi per insaporire
600 gr. di salciccia
600 gr. di polpa di pomodoro
1 fetta di speck di 1,5 cm di spessore
vino bianco
olio
aglio
prezzemolo
sale
1 noce di burro
Far soffriggere nell’olio e nel burro, l’aglio e il prezzemolo tritato. Aggiungere lo speck tagliato a dadini e far rosolare. Aggiungere i funghi champignon, fare rosolare il tutto e sfumare con vino bianco. Aggiungere poi la salciccia tagliata a pezzettini di circa 5 cm. Rosolare ancora e aggiungere la polpa di pomodoro e i porcini ancora secchi per insaporire. Salare a dovere. Cuocere per 40 minuti versando un pò di acqua di tanto in tanto per ottenere la densità desiderata.Buon Appetito!
E dopo questa grande abbuffata, un pomeriggio all’insegna del sole e dello “sport” era proprio quello che ci voleva…
Un torneo di ping-pong….
Due sfidanti agguerriti….

…. e un giudice d’eccezione…

…. scambi infuocati….

… con tanto di stretching a fine partita …

…. un’ottima pausa caffè….
…. e un regalo meraviglioso.

Aspettando con ansia la piccola Letizia…..

Ciò che si definisce una domenica perfetta!