Ciao ciao pannolino, un piccolo intoppo!!!

Nel post precedente vi ho parlato dei progressi di Giorgia nello spannolinarsi e vi confermo, a distanza di una settimana, la mia immensa soddisfazione nel riuscire in quest’impresa così delicata. Dopo soli sette giorni,  la topa si è fatta la pipì addosso soltanto questa sera (ma facciamo che non conta perchè l’ho fatta cenare davanti alla televisione mentre guardava La Casa di Topolino, cosa che non faccio mai, in quanto non ho la tv in cucina PER SCELTA…. infatti ha cenato in sala!), ed in questa beata settimana è riuscita anche ad imparare a fare la cacca nel water e a svegliarsi di notte e chiamarmi dicendomi “Mamma pipì!”. Tutto fantastico vero??? Unico intoppo: l’asilo nido. Al nido sono costretta, fin quando la bambina non sarà in grado di usare il vasino in modo autonomo, a portarla con la mutandina pannolino, per una questione igienica, per paura che la bambina si faccia la cacca addosso e si sia costretti a pulirla. “In una comunità di bambini questo è un fatto inaccettabile”. Allora, io non ho esperienza di asili nido ad eccezione di quello che frequenta mia figlia; non so se questa regola valga per tutti gli asili nido, ma mi chiedo perchè, dopo tanti sforzi (magari nel mio caso non proprio tanti) che la mamma e il papà compiono per far passare dal pannolino alla mutanda il proprio figlio, quest’ultimo debba fare un passo indietro ogni giorno all’asilo rimettendosi sto cavolo di pannolino. Mi è stato detto che mia figlia ancora non dice che le scappa la pipì. Perchè allora non chiedere ogni tanto alla bambina “Ti scappa la pipì?” , “Andiamo a fare la cacca?” soprattutto in una struttura come la nostra, dove per otto bambini ci sono tre maestre? E ancora, buttandola sul fatto volgarmente economico: nella retta mensile che noi genitori paghiamo, perchè non può essere compreso anche un servizio di questo tipo? In fondo i nostri figli frequentano queste strutture anche per essere educati, nel rispetto della loro età e del loro grado di apprendimento, e non soltanto “parcheggiati” perchè i genitori devono per forza lavorare. Non me ne vogliano le educatrici, in particolar modo quelle di Giorgia, però questo fatto non mi va molto giù, vorrei un aiuto concreto da parte delle maestre, non un sermone sull’igiene, sui germi e sulla comunità… Siete d’accordo? E ancora, se siete delle maestre, sapreste dirmi se questo tipo di comportamento è prassi o ci si rimette semplicemente al buon senso delle persone? Mi piacerebbe capire dove finisce la regola e dove inizia la collaborazione genitore-educatore. Da entrambi i sensi….
Annunci

7 pensieri su “Ciao ciao pannolino, un piccolo intoppo!!!

  1. Mammadesign ha detto:

    Hai ragione ad essere arrabbiata! Dopo tutta la fatica che uno fa…. Io ho trovato grande collaborazione da parte delle maestre qui a Londra, ma non ho esperienze di altri asili italiani…..
    Informati bene, perche' magari c'e' da fare una bella riunione per questa cosa!

  2. Pollon72 ha detto:

    Che strano… Motivi di igiene? Ma i bimbi sputano il cibo, talvolta vomitano, cosa sarà mai un pochino di pipì? Anche secondo me è un servizio che un nido dovrebbe offrire. Il mio bimbo ha frequentato un micro-nido azienzale che ospitava 20 bimbi circa. Le maestre hanno aiutato tutte le mamme a spannolinare i bimbi! Quando è stato il turno di Topastro mi hanno chiesto di portare 4/5 ricambi di emergenza e ogni 30 minuti lo accompagnavano al bagno. Mi hanno dato suggerimenti e sono state loro stesse a dirmi che l'operazione spannolinamente andava fatta sia a casa che al nido altrimenti il bimbo rischiava di conforndersi…

  3. Fabi ha detto:

    Guarda, secondo me questa non è la regola…secondo me alcune maestre non hanno semplicemente voglia di mettersi lì a cambiare i bambini perchè non credo che per loro sia uno sforzo così immane chiedere ai bambini, ogni tanto, se hanno bisogno di andare in bagno…Alla scuola dei miei, che è già materna e quindi si presuppone che i bimbi siano già del tutto spannolinati, le maestre ogni 10 minuti circa, chiedono ai bambini se qualcuno deve fare pipì o cacca e se capita che a qualcuno scappa addosso li ripuliscono e li cambiano senza protestare…perchè, secondo me, è così che dovrebbe essere!!!! Un bacio

  4. manu ha detto:

    Grazie ragazze, allora la sensazione è comune… c'è qualcosa che non va… una bella riunione ad inizio anno prossimo non ce la toglie nessuno, anche perchè tutte le mamme che stanno spannolinando insieme a me hanno lo stesso identico problema. Le maestre al nido dovrebbero essere di appoggio, altrimenti cosa stanno li a fare???
    @Fabi: mi sa che sono d'accordo con te… E' una questione di averne voglia!

  5. Laura ha detto:

    Un comportamento molto strano…
    Nell'asilo nido di mia nipote hanno fortemente incoraggiato lo spannolinamento e affrontato gli “incidenti di percorso” con cambi della biancheria, e rendendoti a fine giornata dei simpatici pacchetti regalo… per fortuna nel caso dalla ns. nana è successo sono una volta, ma ripeto, sono state proprio le maestre ad incoraggiare la transizione dal pannolo alla mutanda, e senza mai fare una piega…

  6. LaMarzia ha detto:

    Ti sto leggendo tutta con grande interesse dopo averti scoperto da un link! ^^
    Da mia figlia NON vogliono assolutamente i pannolini mutandina. Chiedono ai bimbi ogni 15 minuti se a qualcuno serve il bagno e ci hanno fatto portare un bel po' di cambi in più. Vogliono che il bambino si sporchi, percepisca il disagio, colleghi fatti e conseguenze. Il pannolino mutandina è a detta della coordinatrice un ibrido diseducativo: non aiuta il corretto controllo e la percezione. Ed è un nido comunale, una educatrice ogni sei piccoletti!
    Risultato? Alice spannolinata anche di notte dopo meno di un mese….

    Continuo a leggerti! Mi piaci! 🙂

  7. manu ha detto:

    @Laura: quello che scrivi è esattamente quello che mi aspetto dalle maestre del mio nido, in fondo il passaggio da pannolino a mutanda è una tappa obbligatoria che prima o poi va affrontata anche se si tratta di dover pulire un pò di cacca e un pò di pipì, che poi, cosa sarà mai? Grazie per l'info….
    @LaMarzia: ma grazie mille mille, mi fa molto piacere piacerti! Io comunque in questi giorni ho portato mia figlia al nido con la mutanda, spero non le mettano la mutandina-pannolino a tradimento, come è già successo con altri bimbi, se non faccio casino! A presto e grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...