I nuovi mostri

Siete mamme? Avete figli maschi??? Figli piccoli? Bè, allora siete ancora in tempo… Pensateci bene ragazze mie, pensateci bene. Voglio farvi una domanda, perchè io non lo capisco che cosa scatta nella testa di una donna madre di un pargoletto di sesso maschile, io ho una bambina, come ben sapete. Una femmina. E domani sarò la suocera di un uomo, di un figlio maschio. Mia figlia avrà a che fare con una mamma di un figlio maschio, sempre a patto che trovi l’uomo della sua vita, si sposi e bla bla bla…
E, ragazze, che cosa troverà???
La suocera. La temutissima suocera. Ripeto: la mamma di un maschio.
Non voglio generalizzare di certo, ma molte di queste donne hanno il potere di farti sentire una loro nemica; all’inizio non rivelano la loro vera natura, ma si svelano piano piano, quando ormai è troppo tardi, quando tu ci sei dentro fino al collo e non ti puoi più manlevare da questa situazione… Non sarai mai come loro, e tuo marito sicuramente non starà mai bene con te, come quando se ne stava a casa con mammà, servito e riverito, così nullafacente da non capire dove finiva il divano e dove incominciava lui, così radicato in questo assurdo concetto di donna(serva) al punto tale da pretendere come moglie il miglior prototipo di badante capace ad accudirlo ed accontentarlo in tutto e per tutto.
Eccovi alcuni esempi pratici tratti dalla mia esperienza diretta.
1.
“Ciao come va?”
“Insomma….”
“Perchè? Cosa succede? La bambina non sta bene?”
“No no, lei sta benone, per fortuna tutto a posto”
“Ah meno male. Allora è Marco? Come sta con tutto questo freddo???”
“No, anche lui tutto bene, sono io che ho la febbre quasi a quaranta. Ho una terribile influenza, sono proprio ko”
“Va bè, dai, sono cose che capitano. E’ inverno! Ma invece Marco come sta? La mette la canottiera?”
(Marco: all’anagrafe classe 1973…..)
“Con questo freddo… E poi, fagli tenere il collo ben coperto, fagli mettere una sciarpa, lo sai che soffre di cervicale…”
“(Colpi di tosse e starnuti contemporaneamente…) Ma si che è coperto, e poi è grande, saprà lui come si deve vestire…”
“E il giubbotto è pesante abbastanza??? Digli di venire a prendere quello blu, che è ancora qui a casa sua…”
“Ma no, anche qui di giubbotti pesanti ne ha molti!”
“Si ma quello blu è il più pesante di tutti. Tu digli di venire, poi lo chiamo io così sento come sta!”
Nel frattempo tu sei morta di influenza, ma in fondo della nuora, e chissenefrega???
2.
“E Marco come sta?”
“Insomma un pò di mal di stomaco, non ha dormito molto bene la notte scorsa”
(Per la cronaca: Marco è tornato a casa ubriaco dopo essere uscito con gli amici per l’aperitivo, ma vuoi dirlo a lei? No, ovviamente lo copri rifilandole qualche cazzata…)
“Ha preso freddo ieri sera? Era coperto?”
“Non credo dipenda dal freddo. Magari gli è rimasta qualche cosa sullo stomaco…”
(Si, due litri di Negroni, che ha puntualmente vomitato…)
“Eh si, lo sai che è debole di stomaco. Lui la sera ha bisogno di mangiare roba calda, un bel piatto di minestra, cose sane, come quelle che gli facevo io quando era a casa…”
(“…mentre io gli faccio mangiare la m….. !”)
Chiedo scusa a chi legge per la frase!
“Guardi, a dire la verità ha esagerato con il bere!!!!!!!!!!” (Echeccazzo!)
“E tu non comprargli niente da bere, non prendergli birra o vino, quando vai a fare la spesa lascia stare quella roba, che gli fa solo male!”
“Ma non ha bevuto a casa, è andato a prendere l’aperitivo!”
“E tu non dovevi lasciarlo andaree, ormai ha una famiglia, non lo sa ancora? E tu non gli dici niente??? Lo lasci andare senza dirgli niente? Sei tu che gli devi far capire queste cose”
Ok, lo incatenerò la prossima volta, spiegandogli bene chi sono e se riuscirà a liberarsi, sarà nuovamente colpa mia che non ho stretto abbastanza bene le catene….
3.
“Ieri è passato a predere un paio di scarponi, e forse anche gli anfibi. Li hai visti, li ha portati a casa?”
“Non lo so, non li ho visti… Magari li ha lasciati in garage!”
“Sempre con questi anfibi… Non li ho mai potuti soffrire. Ma tu… non sei capace di andare a comperargli un paio di scarpe come si deve? Porta il quarantacinque…”
Commentate voi, please!
4.
Mia madre a lei, quando Giorgia era appena nata.
“Adesso sarà un pò dura per lei, fra casa, marito, lavoro e una bambina appena nata non sarà facile”
“Ehhhhh, va beeeeeeeeèèèèè, ma cosa vuoi che siaaaaaaaaaaa???? Ce l’hanno fatta tutte, ce la farà anche lei!”
Si grazie. Io mi arrangio. L’importante è che lui abbia la canottiera.
Ok, torniamo a noi, la mia domanda è questa: perchè educhiamo i maschi così? Perchè passiamo metà della vita a fare da serve ai nostri figli, e l’altra metà a criticare la poverina di nuora che passerà sotto le nostre grinfie, e farla a pezzi con le nostre critiche??? Perchè ancora questa mentalità OBSOLETA che quasi obbliga la donna a dover servire e riverire l’uomo in tutto e per tutto? Perchè ci facciamo la guerra fra di noi??? Suocere e nuore, comunque donne. Che si remano contro. Donne che combattono altre donne. Perchè? Perchè non la smettiamo? Parte tutto da noi, sapete????
Parte tutto da qui, da noi, da nostri pargoletti. Insegnamogli a trattarci con rispetto e a darci una mano, fin da piccoli. Forse così i “nuovi mostri” che stanno crescendo oggi, e saranno domani una sorta di bambocci viziati in cerca di una colf, finalmente diminuiranno….. 
Annunci

11 pensieri su “I nuovi mostri

  1. MammaViò ha detto:

    uff…certo che con una suocera così c'è da diventare pazze!!! Anch'io sono mamma di una bimba e sinceramente spero che quando sarà grande le cose siano cambiate, dipenderà da come verranno educati OGGI i maschietti!!!
    Viola

  2. Eli ha detto:

    Ooohhh!!! PAROLE SANTE!!!
    Io sono mamma di un maschietto di 10 mesi che NON crescerà così!!!Costi quel che costi!!! Anche perchè sono la nuora di una suocera TERRIBILE, come la tua!!!! Da quando è nato il SUO (e sottolineo, purtroppo “SUO”!!!) Elia, non c'è stato più scampo!!!!!!!!! Tutte le mattine, quando glielo porto e entro al lavoro, stacco il cervello x non dover pensare a quello che starà facendo con lei visto che LEI FA QUEL CHE VUOLE, HA AVUTO 3 FIGLI (MASCHI) E SE LA CAVA SICURAMENTE MEGLIO DI ME!!!!!!! arghhhhhhhhhhhhh!!! :/

  3. MammaMoglieDonna ha detto:

    Io mi sto già impegnando in tal senso! Tranquilla, se la tua bimba avrà l'onore di innamorarsi del mio piccoletto sarà molto fortunata. Non posso dire lo stesso di avere me come suocera!!!

  4. MammaMoglieDonna ha detto:

    La verità è che mi impegno ogni giorno per spezzare questa catena: faccio un esempio su tutti. mio padre ha deciso di insegnare a mio figlio a fare pipì da uomo (in piedi) bene, per me va bene, ma ogni volta si pulisce la tavoletta e ci si lava le mani. Ce la farò? Almeno ci provo!

  5. bombamagagna ha detto:

    caliamo un velo pietoso và… :/
    io son negata come casalinga, come moglie e come madre, ma una che ti fà quegli sguardi di rassegnazione non ti stimola per niente a “fargliela vedere”, soprattutto se il suo bambino non apprezza gli sforzi 😦

    riccardo ha quasi 4anni e da sempre provo ad insegnargli l'autonomia, ma il dna è più forte :'(

  6. Gloria - Donna In ha detto:

    Mi hai fatto ridere tantissimo 🙂
    anche a me in passato è capitato di avere a che fare con delle “suocere” tremende che facevano bene solo loro, che tu non potrai mai competere, che il loro BAMBINO per stare bene ha bisogno della sua mamma… e secondo me o è vendetta per le angherie subite a loro volta.. o, più facile, non ne hanno mai subite e quando tu, donna, hai un figlio maschio, ti calano le fette di prosciutto sopra gli occhi e non capisci più niente! Per fortuna la mamma del mio ragazzo attuale non sopporta sua suocera, che non fa che criticarla e smontarla, quindi, con me, grazie al cielo, ha pietà e cerca solidarietà… ma è un caso su un milione. La cosa più bella è che questi BAMBINI difendono SEMPRE la loro MAMMA 😦

  7. momi ha detto:

    dopo essermi ripresa dalla visione del pomo inglobato nel divano con la canottiera…..per quanto mi riguarda hai messo il dito nella piaga. Per me sarebbe stato più semplice crescere una femmina che lotta contro queste ingiustizie e invece mi è toccato un patatone attualmente in gengiva. non so ancora rispondere “alla domande delle domande”, ho per ora elaborato ipotesi: sarà mica la gelosia per l'amore più grande della tua vita che ti lascia per una più giovane?
    ti farò sapere, ma se do segnali di cedimento ABBATTETEMI

  8. MANU ha detto:

    @MammaViò: a onor del vero non potrei definire mia suocera “terribile” nel vero senso della parola, ma una super mamma chiocciona che guai a toccarle i suoi bambini. E’ una specie che va comunque combattuta. Sempre!
    @Eli: brava, continua così! Combattila, combattila, combattilaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    @MammaMoglieDonna: molto bene per l’eventuale matrimonio, avere te come consuocera a me non dispiacerebbe affatto!
    @bombamagagna: mi sa che hai ragione tu, è una questione di dna, e non ci si può far niente. Non ci avevo pensato… Paura!!!!
    @Gloria: sono felice che il mio post ti abbia fatto ridere, in fondo lo spirito con cui l’ho scritto era questo; niente rancore nei confronti della “vecchia”, solo una sana voglia di sfottere un pochino. Hai ragione in pieno quando dici che gli uomini difendono sempre la loro mamma, e che quindi noi donne non ci possiamo permettere una minima considerazione, ma in fondo questo glielo concedo… la mamma è sempre la mamma. Miglioriamole queste mamme però! Ps complimenti per il tuo nuovo sito, ero una tua fedelissima prima, figurati se adesso mi perdo un tuo post! Un bacione.
    @momi: non soltanto leggi il mio blog, ma lo commenti pure!! E’ un onore per me… Come stai? Spero di vederti presto e di vedere quello spettacolo di patatone, è bellissimo! Forse hai ragione tu: è molto più semplice per una mamma di una bambina vederla andare via per il principe azzurro, che per quella di un bimbo che se ne va per un’altra donna… Forse è una questione di sesso, lo si vede quasi come un “tradimento” che ci porta a diventare così super-iper critiche nei confronti della poverina di turno. Chissà, staremo a vedere no? Tu però mi sembri proprio l’anti suocera per eccellenza! Un mega bacio a tutti.

  9. ManuBo ha detto:

    Manu, ma quanto hai ragione!!!!!
    Ti voglio dire solo questa:
    Lei (carezzandolo) – Amore… ma mangi abbastanza?
    Lui – Si mamma, anzi ieri la Manu ha fatto un arrosto buonissimo…
    Lei – Infatti mi sembri molto ingrassato, dovresti mangiare meno, e soprattutto più sano, chissà quant'olio c'era, avrai il colesterolo alle stelle!
    In bocca al lupo alle nostre bambine!

  10. MANU ha detto:

    Cara Manu, è proprio vero… Sono sempre i loro bambini… anche se hanno 50 anni per gamba!
    In bocca al lupo alle piccole, mi sa che ne hanno bisogno, e anche noi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...