Scooby Doo – L’isola degli zombie

“Scooby parte per un’isola popolata da zombie. Qui incontra anche il fantasma Moonscar, che un tempo era un famoso pirata”. (by Zapster.it
Ed eccolo qui uno degli ultimi idoli (da qualche mese, a onor del vero) della mia piccola Giorgina. Ed in questo fine settimana all’insegna, indovinate un pò?, dell’ennesima febbre-tachipirina-innappetenza- notti in bianco, è arrivato su Boing questo magico toccasana che ha allietato magicamente l’umore della mia piccolina, per lo meno per tutto il tempo della sua durata. E vi assicuro che vedere quel faccino sbattuto cambiare espressione per lasciarsi andare ad una grassa risata, e quegli occhietti ammaccati diventare di nuovo improvvisamente vispi, non ha veramente prezzo!!!!
Grazie Scooby!!!! Già mi piacevi negli anni ottanta quando ero io che ti guardavo imbambolata (e anche un pò impaurita….), ora invece ti adoro! 
Annunci

4 pensieri su “Scooby Doo – L’isola degli zombie

  1. LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto:

    Anche noi oggi, chiusi in casa causa pioggia incessante per tutto il giorno, ci siamo allietati il pomeriggio con Scooby. Dopo un pomeriggio intero passato a colorare, ritirare disegni da appendere in cucina, giocare alle macchinine, finalmente è arrivato Scooby ad allietare la serata ai mie cuccioli…a me non piaceva da piccola..ora lo sto rivalutando!!
    Buona settimana

  2. MANU ha detto:

    Ma dai??? Noi uguale, pioggia, colori colori colori, qualche pausa causa malattia e poi il mitico Scooby. Unico dubbio: ma ai bimbi non dovrebbero fare paura tutti quei mostri??? A quanto pare no!
    Un abbraccio, buona settimana anche a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...