Piccole donne crescono

La scorsa settimana abbiamo iscritto Giorgia alla scuola materna. Compie due anni a marzo ed i bimbi nati entro il 30 aprile dell’anno dopo, possono incomincare a settembre l’anno scolastico tramite la domanda di iscrizione anticipata all’asilo. Premetto che ci troviamo molto bene al nido aziendale, ormai la bambina lo frequenta da un anno e devo dire che ci va molto volentieri nonostante abbia iniziato davvero molto piccola ad immergersi in questo contesto. Conosce ormai molto bene i suoi amichetti, si trova a suo agio con le maestre, con il locale e con le altre mamme e papà che frequentano la struttura… Perchè cambiare allora? Perchè non farle fare un altro anno di nido e mandarla alla materna a tre anni e mezzo invece che a DUE e mezzo??? I motivi sono due: intanto quello economico, perchè il nostro asilo è si aziendale, ma non gratuito e con il mio part-time non va troppo d’accordo… Il secondo motivo, quello che poi mi ha convinto del tutto a prendere questa decisione, è il fatto che la scuola materna si trovi nella stanza a fianco dell’asilo nido, e quindi per la bambina non sarebbe poi un cambiamento così radicale. In fondo è luogo è lo stesso, le facce che le diventeranno amiche domani, oggi le sono già familiari, vedrebbe ogni giorno i suoi amichetti più piccoli che ancora resteranno all’asilo nido ed alcuni suoi compagni li ritroverà il prossimo anno alla scuola materna. Certo, qualche dubbio resta, perchè è ancora piccolina e perchè porta ancora il pannolino, e voi sapete meglio di me che prima regola della scuola d’infanzia è essere assutamente “nappy free“… Ce la farò per settembre a farle indossare le mutandine e fargliela “mollare” nel vasino???? Ce la farà la mia piccolina ad affrontare questo cambiamento, ad essere di nuovo la più piccola come lo scorso anno e ad integrarsi con gli altri bimbi???? Certo che ce la faremo, non ho dubbi, e alla grandissima anche!!!
In fondo siamo donne…. oltre le gambe (e i pannolini) c’è di più….
Annunci

10 pensieri su “Piccole donne crescono

  1. Pollon72 ha detto:

    Certo che ce la farai a togliere il pannolino per settembre! 🙂 manca tantissimo tempo, in luglio o agosto, quando è caldo, via allo spannolinamento! Auguri per la nuova avventura alla scuola materna!

  2. serenamanontroppo ha detto:

    Anche la mia Ciopola, che ha appena compiuto due anni, il prossimo gennaio (da noi è necessario avere 3 anni compiuti) potrebbe iniziare la materna. Dico potrebbe perchè dalle indagini che ho fatto non è sicuro che ci siano posti a sufficienza per gli “anticipatari”. Presenteremo in ogni caso domanda di ammissione, perchè frequentare la materna significherebbe ridurre sensibilmente le spese del Nido. Anch'io sono attanagliata dal dilemma spannolinamento e poi penso anche al fatto che l'ambiente sarà diverso, meno educatrici e più bambini…comunque vedremo.
    Sullo spannolinamento sono sicura che quest'estate ce la faremo!!!

  3. MammaPig ha detto:

    Non voglio fare la guasta feste, ma per la nostra personale esperienza ci si siamo accorti che il passaggio NIDO – MATERNA non è semplicemente un cambio di aula, maestre, compagni… ma è molto molto di più! Noi ci aspettavamo ingenuamente una sorta di continuità, invece a settembre ci siamo scontrati con la dura realtà e siamo rimasti interdetti nel constatare quanto alla materna pretendono dai bambini anche di 3 anni: li responsabilizzano moltissimo e i bimbi devono abituarsi subito a fare proprio tutto da soli, ad aver cura della loro roba, del loro armadietto, a vestirsi e svestirsi e ad osservare regole importanti come il silenzio, ecc… insomma non sono curati e coccolati come al nido (al nido poi erano molto più attenti alle esigenze dei singoli bimbi e perciò in certi momenti si poteva anche passare sopra a qualche regola!). Il mio non so se sarebbe stato pronto a 2 anni e mezzo… Non voglio spaventarti, voglio solo metterti in guardia perchè dal tuo post mi sembrava di aver intuito che avevi la nostra stessa idea di continuità tra nido e materna. In ogni caso, in bocca al lupo per tutto!!

  4. Pollon72 ha detto:

    MammaPig, non posso che confermare le tue parole. Topastro ha frequentato il nido per due anni. Tre mesi fa ha iniziato la scuola materna. Non so se tutte le scuole materne sono uguali, ma quella dove va il mio bimbo è come la descrivi tu. In effetti già dalla seconda settimana o poco dopo mi sono accorta che ai bimbi venivano date delle regole. Semplici, dette in maniera gentile ma regole. Quando arriva mamma si va a casa e non si può rimanere a giocare nel giardino dell'asilo con gli altri bimbi che aspettano la loro mamma, si avvisa sempre la maestra se ci si allontana, quando si mangia il primo si sta in silenzio… Io ho notato tantissimo questa differenza perchè al nido, che tra l'altro era piccolissimo, praticamente di regole ce n'erano davvero pochissime ma riguardavano più i genitori dei bimbi! E comunque i bimbi erano coccolati, un'educatrice ogni 6 bimbi. Alla materna 2 educatrici per 30 bimbi.

  5. MANU ha detto:

    Diciamo che ho molto entusiasmo, questo è vero, ma so molto bene a cosa vado incontro. Mia figlia frequenta l'asilo nido solo di mattina, perchè io ho chiesto il part-time proprio per non farle fare troppe ore senza di noi. Ora esce dopo pranzo, per l'una, e così sarà anche per il prossimo anno. Inoltre la nostra realtà è davvero molto piccola, nel senso che la scuola si trova in un paesino che non conta nemmeno mille anime ed i bambini che la frequentano sono all'incirca una quindicina con tre educatrici a disposizione. Per quanto riguarda le regole, i bimbi sono abituati, perchè al nido già qualche piccola imposizione gli viene fatta; cose del tipo si mangia il cracker di metà mattina seduta, se ti alzi non lo mangi, se fai il monello cinque minuti nel box… Il discorso regole poi, è molto personale, c'è chi è d'accordo e chi preferisce che il bambino si comporti un pò come vuole… Diciamo che sono fiduciosa perchè mia figlia ha iniziato davvero molto piccola l'esperienza asilo, aveva nove mesi ed era insieme a bambini di tredici, quindici, diciotto che le camminavano sopra, le tiravano i capelli e quant'altro…. Penso che il cambiamento più radicale sia già stato fatto all'epoca, non dico che questo sarà una passeggiata, ma resto comunque fiduciosa. E poi, l'ho iscritta comunque al nido, mal che mi vada, ritorna li! Vi saprò dire ragazze, grazie dei preziosi consigli!
    manu

  6. Pollon72 ha detto:

    Che bello! Sei fortunata: a me piacciono gli sili piccoli. Topastro ha frequentato per due anni un nido, aziendale, in tutto circa 20 bimbi. E' un ambiente intimo e familiare, sembra di essere a casa. Ora invece va in una scuola materna che conta 50 bimbi in tutti, in effetti sono comunque pochi, ma l'ambiente è diverso. Dopo 4 mesi io so a malpena i nomi di 5/6 bimbi e di 2/3 mamme. Spero che tua figlia si trovi bene alla scuola materna 🙂
    Verrò a leggere il seguito!

  7. MANU ha detto:

    Grazie mille, lo spero! Devo dire che ho un vantaggio: la scuola materna si trova nel paesino dove ho vissuto io per trent'anni, dove sono andata a scuola e dove abitano i miei genitori, e dove…. conosco tutti!!! Speriamo bene! Un bacione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...