Il diritto al dialogo

Spesso crediamo che i bambini piccoli non capiscano bene le nostre parole o il loro significato, e che non siano in grado di esprimere ancora la loro opinione… Bè, parlando per esperienza personale, posso dire che non c’è niente di più sbagliato. Giorno dopo giorno mia figlia impara ad esprimersi attraverso nuove parole e gesti ormai a noi familiari. A volte, molte volte purtroppo, stanchi, dopo una giornata pesante, non abbiamo voglia di soffermarci ad interpretare i gesti comunicativi dei nostri figli: il diritto al dialogo esprime benissimo il concetto di quanto i nostri figli siano legittimati ad esprimere la propria opinione, ma soprattutto di quanto abbiano diritto di essere ascoltati e di poter parlare con noi di qualsiasi cosa, a qualsiasi età. Non dimentichiamoci mai che siamo noi il loro punto di riferimento per la vita, e nel bene o nel male, lo saremo sempre. Parliamo e ascoltiamo i nostri bimbi, dal balbettio di un lattante, ai primi discorsi seri di un adolescente.
Annunci

2 pensieri su “Il diritto al dialogo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...