Ragazza madre sposata

Oggi mi sento così… e non solo oggi. Spesse volte. La frase che dice “i figli sono delle madri” nel mio caso calza a pennello. Ora mi direte che scopro l’acqua calda, che gli uomini sono fatti tutti con lo stesso stampo, e da che mondo e mondo sono le mamme che si occupano dei bambini e che mandano avanti la baracca. Ma i tempi non erano un pò cambiati??? O siamo rimasti ancora al paleozoico??? Divagazioni a parte, questa sera mi sono trovata di fronte a un raro (o forse no!) caso di papà-mammo. In occasione del compleanno di un amico siamo stati invitati ad una grigliata, dove erano presenti parenti ed amici comuni, fra cui una coppia con una bimba di diciassette mesi. Molto bene penso, così le bambine potranno giocare fra di loro. Infatti così è stato e come al solito, con mia grande fatica, ho dovuto tenere a bada l’esuberanza di Giorgia rincorrendola ovunque, impedendole di farsi male, di cadere, o di far del male alla piccola amichetta. Combattendo contro il caldo e le zanzare le ho dato da mangiare, le ho fatto fare circa cinquanta giri sullo scivolo, un paio sull’altalena (si vede che ultimamente non impazzisce per lei), le sono stata vicino nelle sue centocinquanta arrampicate dentro ad un cubo di plastica per evitare si spaccasse la testa, come al solito ho mangiato un pò da seduta e un pò in piedi, l’ho cullata quando le è venuto sonno, e me ne sono andata via prima di tutti per portarla a nanna (mio marito è ancora li in questo momento….). Marco se ne è rimasto comodamente seduto a strafogarsi di cibo e chiacchierare con tutti, e solo se incitato da me fino allo sfinimento si è occupato di Giorgia, ma ovviamente per pochi minuti. Ok, questo è mio marito, in fondo sono tutti così no??? Vogliamo parlare del papà di C. (bimba di diciassette mesi)??? Allora…. tutto quello che ho fatto io, lo ha fatto lui anche mille volte meglio di me. E lei? Sua moglie??? Comodamente seduta, rilassata e sorridente a chiacchierare indovinate con chi??? Con mio marito!!!! No, non è gelosia nei confronti di lui questa, è invidia pura nei confronti di lei!!!!! Alla fine ho passato tutta la serata in piedi con le due bambine e questo papà fantastico e come al solito non mi sono goduta niente…. la festa per me è stata ritornare a casa esausta e potermi finalmente riposare. Non pretenderei che mio marito si sostituisse completamente a me nel ruolo di mamma, come nel caso di questa coppia (anche se ammetto che si, è una figata!), ma che almeno ci dividessimo i compiti a metà permettendo così a me di riprendere un pò il fiato.
Mi sento una ragazza madre sposata perchè percepisco in me tutto il peso e le responsabilità che derivano dall’avere un figlio, e sento che mio marito ancora non se ne è ancor del tutto fatto carico…. Avere un bambino cambia la vita, ma non è giusto che cambi solo quella di noi donne, e che gli uomini si possano permettere il lusso di fare un pò quello che vogliono. Certo, sta a noi “educarli”, ma perchè non ci arrivano mai da soli????
Del resto l’ho sempre detto di avere due figli no?????
Annunci

7 pensieri su “Ragazza madre sposata

  1. MoonaFlowers ha detto:

    Guarda, non so che dire..Io ho sotto gli occhi soltanto due coppie di amici con figli e in entrambi i casi i papà sono molto attivi, cioè aiutano molto le madri, anche se ovviamente la maggior parte dei compiti li svolge poi lei, ma forse più per una volontà propria, anche perché ho visto tranquillamente papà sostituirsi alle madri nel fare e dare da mangiare ai figli, oppure lasciarle libere di godersi un bagno al mare mentre badavano ai bambini ecc.
    Secondo me dipende dal carattere di ognuno, ma credo che poi stia davvero anche a noi chiedere aiuto quando siamo oberate. A volte ci muniamo della fascetta del “io ce la farò a tutti i costi” e poi ovviamente crolliamo! ;P
    Magari se provi a spiegare a tuo marito certe cose sono sicura che ti darà volentieri una mano.

    E' come quando dici a un uomo: “Ma come, ti eri accorto che stavo..” ecc. e lui ti risponde: “No”. Sembra utopia, ma è vero purtroppo, a volte non ci arrivano 😛

  2. Lizzina ha detto:

    Ma… H.J. ti dirò con Tia fa tutto, da quando è nato. E' intercambiabile con me praticamente in tutto. Certo, non si ricorda quando deve andare dalla pediatra, non è affidabile per quanto riguarda l'alimentazione, ma è decisamente un ottimo papà. Anche secondo me dovresti fare due chiacchiere col tuo Marco e spiegargli che sarebbe bello, anche e soprattutto per il suo rapporto con Giorgia, che ti desse una mano. vedrai che basta un sereno chiarimento.

  3. Susibita ha detto:

    Guarda, dovrei darti gli stessi consigli delle altre, ma visto il mio penultimo post me ne starò saggiamente muta a meditare…anzi, comincio subito: mumble, mumble…

    Susibita

    p.s. grazie per essere passata da me =)!

  4. MANU ha detto:

    Grazie per i consigli ragazze…. mi sa che dovrò ridare una bella “ripassata” a mio marito, anche se credo che se una persona è fatta in un certo modo, soprattutto perchè in quel determinato modo è stata cresciuta… è molto difficile cambiarla. Nel mio post non intendevo dire certente che Marco è un cattivo papà, solo quel tipo di uomo cresciuto con una mentalità parecchio retrò dove le donne si devono occupare di case e bambini ed hanno quasi la totale esclusiva. I tempi però sono cambiati no??? Si, va bè… ditelo a chi lo ha cresciuto e capirete tutto!!!
    Grazie per il supporto e un bacio a tutte!!!!

  5. Mammabradipo ha detto:

    Ecco all'appello un'altra ragazza madre sposata…io lo chiedo aiuto (o pietà…) a mio marito quando sto per esplodere ma il più delle volte fa finta di nulla o se si sbatte lo fa per pochi minuti…con conseguenze prevedibili…
    Di feste come la tua ne ho passate anch'io, e anch'io conosco padri, che pur non essendo intercambiabili con la madre, almeno si sbattono!!
    Che poi alla fine è un cane che si morde la coda: il papà non collabora ma tanto i nani sanno che c'è la mamma, poi anche se il papà interviene loro ormai sono abituati con la mamma e comunque cercano te!!! Risultato: tu strippi e lui fa da souvenir… 😉

  6. Serena ha detto:

    non ci conosciamo, ma girovagando di blog in blog ti ho incontrata e non ho potuto astenermi dal commentare.
    Io mi definisco sempre mamma single, mio marito lascia che il mondo gli giri intorno e sono io che devo semmpre correre dietro alla “ciopola” di 18 mesi… e così anche noi ieri sera a cena fuori, il maritone a fare conversazione con il gruppetto di amici con cui eravamo usciti ed io dietro alla piccola peste …. mi sento spesso dentro ad un tunnel, per fortuna non sono sola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...