Diario di una vacanza – Secondo tempo

22 giugno: e dopo la tempesta…. il sereno….
Sole, sole, sole!!! Tiepido, ma pur sempre sole! Temperatura in salita di +10° rispetto a ieri. Si va in spiaggia, mattina e pomeriggio. L’esperienza non è affatto facile, Giorgia corre fra i lettini, saluta tutti i villeggianti e segue di corsa ogni bambino che passa… Siamo distrutti, cerchiamo di alternarci nel rincorrerla ovunque certi che da grande di sicuro sarà una maratoneta. E io che pensavo di venire al mare per rilassarmi!!! Sfortunatamente l’acqua è molto fredda, e la si può solo guardare dalla spiaggia….

… e “pucciarci” giusto i piedini…

Noto con una certa delusione che Giorgia non è particolarmente entusiasta del mare. Data la sua indole particolarmende demoniaca mi aspettavo che non lo temesse affatto e che gli corresse incontro con curiosità. Invece il suo atteggiamento è stato subito di rifiuto totale, e poi di diffidenza costante; se ne stava buona buona vicino alla mamma e al papà e non si muoveva, e quando si bagnava i piedini quasi sempre voleva venire in braccio. Comunque credo sia normale che il primo giorno di spiaggia i piccolini si debbano un pò ambientare. La giornata comunque è trascorsa tranquilla e serena, finalmente sotto il sole.
E per chiudere in bellezza, giostre, giostre e ancora giostre!!!! Ma non la stiamo viziando un pò troppo?? Si e allora????? Facciamo soltanto bene……..

//www.youtube.com/get_player

To be continued…..

Annunci

2 pensieri riguardo “Diario di una vacanza – Secondo tempo

  1. Meno male che dopo freddo e pioggia abbiate potuto andare anche un pochino in spiaggia sotto il sole! Quasi tutti i bimbi hanno reazioni strane in spiaggia, chi non vuole camminare sulla sabbia molliccia, chi non vuole entrare in acqua… ma poi ci si abitua!

  2. Tia invece ha fatto il bastian contrario come al solito: il primo anno andava in mare che era una meraviglia, l'anno scorso invece si addentrava in acqua fin quando gli arrivava alle ginocchia(immagina che altezza!!), poi guai a cercare di farlo proseguire. Invece in piscina si tuffava anche in quella da grandi. Probabilmente vedere il mare senza confini lo spaventava. Quest'anno vedremo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...